Sport News – SportH24 » Basket » Addio a Orlando Woolridge, un mito del basket

Addio a Orlando Woolridge, un mito del basket

by admin on venerdì, giugno 1st, 2012

Lo chiamavano ‘Big O’, in omaggio all’iniziale del suo nome e a quel numero di maglia, lo ‘0’, che lo ha accompagnato per gran parte della sua carriera.

Orlando Woolridge era un uomo che sapeva volare ma purtroppo anche chi vola, prima o poi, è costretto a fare i conti con la terra che esige il suo tributo. Orlando Woolridge è stato uno degli stranieri più forti mai arrivati nel campionato italiano di basket e sono tanti gli appassionati che oggi, alla notizia della sua scomparsa, avranno versato una lacrima ripensando ai suoi voli sopra il ferro.

Un problema cardiaco degenerativo se l’è portato via a soli 52 anni, molti dei quali trascorsi su un parquet a dimostrare che l’uomo, pur con i suoi limiti, sa sfidare la legge di gravità.

Dopo il college a Notre Dame, con una Final Four nel 1978, è entrato nel magnifico mondo della NBA come sesta scelta assoluta, regalando spettacolo per qualche anno a Chicago e chiudendo la stagione 1984/85 con quasi 23 punti di media. I Bulls sono però diventati, nel frattempo, la squadra di Michael Jordan e così Woolridge cambia maglia, iniziando un giro degli Stati Uniti che, tra le altre, lo porta ai Nets, ai Lakers insieme a Magic Johnson, a Detroit, Milwaukee, Denver e Philadelphia.

Oltre 800 partite con 16 punti di media nella NBA sono il biglietto da visita con cui si presenta in Italia, ingaggiato dalla Benetton Treviso; non aveva più la freschezza di dieci anni prima ma era ugualmente dominante e si sposava perfettamente con il basket spumeggiante di Mike D’Antoni. Ha segnato oltre 20 punti a partita, trascinando Treviso fino alla finale scudetto e alla conquista di Coppa Italia e Saporta Cup. L’anno successivo ha cambiato, accettando l’offerta della Virtus Bologna che ha ripagato con 18 punti di media e una Supercoppa Italiana, ma niente scudetto o coppe internazionali.

E’ stata quella la sua ultima stagione da giocatore, prima di qualche esperienza come allenatore anche nella WNBA; la versione femminile del campionato più bello del mondo dei canestri. Il campionato di cui ‘Big O’ è stato protagonista con il suo atletismo e le sue schiacciate.

Vogliamo ricordarlo con questo video trovato su youtube che raccoglie alcune delle sue schiacciate più belle.



Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply