Sport News – SportH24 » Basket » Basket Eurolega: Maccabi implacabile, il Pana va ko

Basket Eurolega: Maccabi implacabile, il Pana va ko

by admin on martedì, marzo 27th, 2012

La legge dello Yad Eliyahu non perdona nemmeno il Panathinaikos e consente al Maccabi di portarsi sul 2-1 nella serie contro i campioni in carica, ora ad un passo dall’eliminazione in questa Eurolega 2012.

Il Maccabi parte fortissimo grazie anche allo scatenato pubblico dello Yad Eliyahu, Ohayon e Smith sono ispirati e i gialli volano subito visini alla doppia cifra di vantaggio mentre il Panathinaikos fatica a trovare la via del canestro ed ha bisogno di qualche libero di Sato per muovere il punteggio.

Il primo allungo significativo è propiziato da due triple di David Blu, così il Maccabi si ritrova a doppiare i verdi sul 26-13. Guai però a considerare facile la gara contro un quintetto ricco di talento come quello greco, Batiste è una presenza importante nei pressi del canestro mentre Langford esce presto dalla partita con tre falli a carico e il Panathinaikos è nuovamente vicino sul 33-26 con due liberi di Vougioukas. La risposta del Maccabi è in un 8-0 con molte firme che fa infuriare Obradovic e costringe i greci a tornare negli spogliatoi sul -13 (41-28).

Negli spogliatoi arriva una scossa per il Pana che, sulle ali di un Vougioukas immarcabile, confeziona immediatamente un 2-8 che lo rimette totalmente in partita. I campioni in carica perdono però troppi palloni, sono imprecisi in molti uomini chiave e così tocca alle seconde linee come Perperoglou suonare la carica per mettere paura alla formazione israeliana che si ritrova avanti di sole cinque lunghezze sul 46-41. A quel punto la gara si trasforma in una lunga volata, con il Maccabi nel ruolo della lepre e il Panathinaikos costretto ad inseguire. Ohayon piazza canestri importanti, imitato da Langford che ha una gamma di movimenti offensivi infinita, i greci però ci sono e rispondono colpo su colpo, trovando finalmente qualcosa in attacco anche da Diamantidis e affidandosi ai tiri dalla distanza che, con Kaimakoglou e Perperoglou, riportano il quintetto di Obradovic fino al -1 (61-60). Mancano due minuti alla fine, la palla ha un peso enorme e così il tiro che conta lo prende Smith, quello del Maccabi, che riporta i suoi sul +3, costringendo la panchina ospite al timeout. Langford manca il tap in che poteva definitivamente affossare i greci, un errore che non commette invece Diamantidis, bravo a farsi spazio nel traffico dell’area pitturata e riportare i campioni d’Europa 2011 sul -1 (63-62). Il possesso successivo del Maccabi è quanto meno avventuroso ma Hendrix trova con fortuna il canestro del 65-62 a 15” dalla sirena e mette gli ospiti nella condizione di dover segnare da tre punti per trascinare il match al supplementare. Ci prova Calathes ma sbaglia e così la festa è tutta degli israeliani che ora sono ad un passo dalle Final Four di Istanbul.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply