Sport News – SportH24 » Basket » Basket Eurolega: Olympiakos e CSKA alle Final4, Siena ko

Basket Eurolega: Olympiakos e CSKA alle Final4, Siena ko

by admin on venerdì, marzo 30th, 2012

Olympiacos-Montepaschi 76-69

Siena cade in gara quattro al Pireo e saluta l’Eurolega, consegnando all’Olympiacos il biglietto per le Final Four di Istanbul.

Pianigiani cambia qualcosa nel quintetto iniziale, schierando due play (McCalebb e Zisis) per limitare le palle perse e due lunghi di oltre 210 centimetri (Andersen e Lavrinovic) per non concedere troppi rimbalzi d’attacco all’Olympiacos. Il primo obiettivo viene sostanzialmente centrato, con Zisis che si fa vedere anche in attacco con cinque punti, il secondo invece fallisce perché i greci recuperano molti palloni sotto il canestro biancoverde e dalle seconde opportunità scaturiscono canestri che fanno male, compresa una tripla di Spanoulis, e rendono vana la zona che dovrebbe limitare l’attacco biancorosso. Lavrinovic inizia malissimo sia in attacco che in difesa ma il primo bersaglio di Moss vale il -3 (14-11) a tre minuti e mezzo dalla fine del primo periodo. Il quintetto di Ivkovic si affida a Spanoulis ma anche McCalebb risponde presente con la tripla del -2 (16-14). L’attacco di Pianigiani è la bella copia di quello di gara tre ma anche l’Olympiacos tira con percentuali decisamente diverse e la gara resta molto piacevole e se non fosse per la solita vice rimbalzi offensivi (sei nel solo primo quarto), Siena sarebbe in vantaggio e non in parità grazie alla tripla di Stonerook. Pianigiani stupisce tutti schierando Lechtaler in avvio di secondo periodo, chiedendogli qualche minuto di solidità su Papadopoulos, e i suoi blocchi propiziano cinque punti in un amen di Rakocevic e un bel canestro di McCalebb (24-28). L’esperimento dura due minuti ma la Montepaschi appare più concreta, non concede rimbalzi offensivi e in attacco punisce ogni disattenzione dei greci con Andersen, micidiale anche dalla linea dei 6,75. Qualche palla persa interrompe il tentativo di fuga senese ma Rakocevic non si ferma e una sua penetrazione sulla linea di fondo vale il +5 (30-35). Spanoulis arringa il pubblico e condiziona gli arbitri che fischiano un dubbio sfondamento a McCalebb, Siena si blocca e i padroni di casa risalgono fino al -1 ma vengono respinti da Andersen che si muove in modo delizioso spalle a canestro. Siena gestisce palla fin quasi allo scadere e va a bersaglio ancora con il suo pivot australiano (13 punti con 6/9 nel primo tempo) ma si fa beffare sulla sirena da Hines che sale anche lui a quota 13 e manda i suoi negli spogliatoi sul -1 (38-39). La Montepaschi combatte su ogni pallone quando riprende il gioco e con una fuga in contropiede di McCalebb guadagna il massimo vantaggio (42-48), dovendo però fare i conti con i soliti fischi degli arbitri che portano i toscani oltre il bonus già a metà quarto. I greci segnano dieci tiri liberi consecutivi e muovono il tabellone solo dalla lunetta, con la gentile concessione della terna arbitrale, Siena invece trova la tripla con Moss ed è sempre avanti con l’arresto e tiro di Rakocevic che consegna il nuovo +5 (50-55). Ogni azione dell’Olympiacos vale due tiri liberi e quando suona la sirena del terzo periodo Siena ha solo un libero tirato, i padroni di casa addirittura ventitrè.

Il sorpasso biancorosso è di Hines, sicuramente l’mvp per i suoi, Siena ha due tiri da tre punti aperti con Lavrinovic e Moss ma li sbaglia mentre Antic non fallisce la sua tripla del +4 che rappresenta il culmine di un break interno di 9-0. Ancora Hines porta i greci sul 61-55 e sui due errori successivi di McCalebb e Andersen sembra calare il sipario sulle speranze di Siena, costretta a convivere con una situazione falli durissima e con un Lavrinovic che non segna mai ma che almeno converte un prezioso 2/2 ai liberi, una vera rarità nella serata senese, e fa altrettanto pochi istanti dopo per il 61-59 casalingo a cinque dalla fine. Quando gli arbitri si decidono a fischiare qualcosa anche a favore di Siena, i ragazzi di Pianigiani si fanno trovare pronti e precisi dalla lunetta, impattando con Andersen, e il finale diventa così una specie di supplementare che Siena apre malissimo subendo un break di 6-0. I tiri che contano Siena li sbaglia tutti, non altrettanto fa Spanoulis che piazza il canestro del +8 ma quando mancano esattamente 100 secondi alla fine, Zisis infila la tripla che tiene viva la speranza toscana (69-64). Il canestro che può chiudere i conti è forse del giocatore meno atteso, Sloukas, che realizza la tripla del 72-64, Zisis risponde con cinque punti filati e Siena, a meno di un minuto dal termine, è a un solo possesso di distanza (72-69). Printezis sbaglia la tripla ma i rimbalzi offensivi puniscono ancora Siena e Spanoulis dalla lunetta non fallisce i liberi che danno il successo ai biancorossi del Pireo.

 

Bilbao-CSKA Mosca 71-73

Anhe il CSKA, una delle grandi favorite del torneo, si è guadagnata un posto nelle Final Four di Eurolega espugnando Bilbao e chiudendo i conti in quattro partite. I russi, sotto tono in gara tre, hanno dominato il primo tempo, rientrando negli spogliatoi addirittura sul +11 (28-39) e con una difesa ben più attenta di quella che era stata più volte battuta nella terza sfida. Nella ripresa Bilbao si è avvicinata con Lopez e Jackson, ha avuto il possesso per pareggiare nel finale ma Kirilenko ha fermato Jackson con un fallo prima che potesse tirare da tre, Teodosic ha messo un libero importante e nel finale il libero sbagliato intenzionalmente da Jackson non ha portato nessun rimbalzo d’attacco al Baskonia che è comunque uscito a testa alta dalla competizione.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply