Sport News – SportH24 » Basket » Basket Eurolega, si gioca gara 3 dei quarti

Basket Eurolega, si gioca gara 3 dei quarti

by admin on martedì, Mar 27th, 2012

Tutto pronto per le terze, e in qualche caso già decisive, sfide dei quarti di finale di Eurolega maschile. Dopo i due match ravvicinati della passata settimana, le otto formazioni ancora in lizza tornano sul parquet, a campi invertiti, ma non tutte hanno la certezza di dover disputare nuovamente due partite in due giorni.

Oggi si comincia con due gustose sfide che promettono spettacolo: l’Unics Kazan con le spalle al muro ospita il Barcellona per provare ad allungare la serie almeno alla quarta partita. Gli spagnoli, non senza faticare, hanno infatti centrato due successi casalinghi e si sono garantiti, nella peggiore delle ipotesi, di tornare a Barcellona con il match point in gara cinque, anche se la sensazione è che la profondità del roster e la qualità dei giocatori a disposizione di coach Xavi Pascual faranno la differenza anche in Russia, malgrado le motivazioni dell’Unics che non ha nulla da perdere ed è già tranquillo dopo una stagione europea più che positiva. Il nostro pronostico è che i russi potrebbero anche imporsi stasera ma Barcellona chiuderebbe poi giovedì.

Indecifrabile invece il quarto di finale tra Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos: i greci hanno dominato gara uno e sembravano padroni della serie, invece gli israeliani hanno fatto il colpo in gara due al supplementare e si affidano ora al loro pubblico per chiudere i conti senza dover tornare ad Oaka per la quinta partita. Lo Yad Eliyahu è uno dei palazzetti più difficili da violare ma lo stesso si poteva dire per quello del Panathinaikos, quindi il pronostico resta apertissimo e non è escluso che i greci riescano a portare via un successo e giocarsi tutto alla bella.

Mercoledì toccherà alle ultime due gare rimaste: se la sfida tra Bilbao e CSKA Mosca appare decisamente sbilanciata in favore dei russi che hanno vinto entrambi i match casalinghi senza troppi problemi, quella tra Olympiacos e Montepaschi Siena è molto più incerta. I toscani, con grossi problemi di tenuta nell’ultimo quarto, sono riusciti a salvarsi in extremis in gara due al PalaEstra, altrimenti sarebbero andati in Grecia partendo da 0-2 e la rimonta sarebbe stata impossibile. Così il gruppo di Pianigani può farcela, a patto di non pagare l’impatto fisico degli avversari nei minuti finali. Anche in questo caso il pronostico è apertissimo e l’obiettivo numero uno sarà limitare la coppia Spanoulis-Printezis da cui sembrano passare molte delle fortune dei biancorossi del Pireo. Appuntamento mercoledì sera alle 20 per una gara fondamentale, destinata a indirizzare la serie a vantaggio di una o dell’altra squadra.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply