Sport News – SportH24 » Basket » Basket Euroqualificazioni: l’Italia in versione ‘settebello’

Basket Euroqualificazioni: l’Italia in versione ‘settebello’

by admin on mercoledì, settembre 5th, 2012

Una grande prova di maturità. Solo così può essere definita la prestazione con cui la nazionale azzurra di basket ha espugnato 83-82 il parquet della Turchia nel penultimo match delle qualificazioni agli Europei.

Per gli Azzurri non era decisivo vincere, poiché la certezza matematica del pass per la Slovenia era già arrivata, ma questo non ha impedito ai ragazzi di Pianigiani (nella foto) di zittire con un appassionante finale gli scatenati tifosi del palasport di Kayseri (circa 11mila sugli spalti).

Doveva essere la rivincita per i turchi, sconfitti all’andata e chiamati al riscatto per non rischiare di rimanere fuori dalle prime due posizioni, così la nazionale di casa, guidata da quella ‘vecchia volpe’ di Bogdan Tanjevic, ha recuperato l’iniziale +5 azzurro (4-9) sulle ali delle triple di Erden Arslan che ha letteralmente fatto saltare in aria la difesa italiana lanciando i padroni di casa fino al +13 (44-31) di metà partita. Pianigiani, costretto a rinunciare a Cusin sotto canestro per infortunio, ha cercato di trasmettere calma alla squadra ed ha evidentemente toccato le corde giuste negli spogliatoi; l’Italia è tornata in campo con un’altra faccia e non si è affidata al solo Gallinari (19 punti alla fine), ma anche a Mancinelli e all’oriundo Chiotti, cui sono stati chiesti gli straordinari sotto i tabelloni. Aradori (anche lui 19 punti come l’ex ‘gemello’ a Casalpusterlengo) ha piazzato la tripla del -3 (53-50) ed a quel punto la gara si è fatta incandescente, tra qualche contatto di troppo e il calore del pubblico turco. Cinciarini, cresciuto in modo esponenziale in queste qualificazioni (qui ha segnato 17 punti con 6/7 al tiro), ha riportato avanti dopo tanto tempo l’Italia (53-54) ma sono stati ancora i turchi a fare corsa di testa nel quarto periodo, salendo di nuovo oltre la doppia cifra di margine sul 70-59.

Quando Chiotti è uscito per 5 falli, Pianigiani ha lanciato Gallinari da pivot, una mossa azzardata e disperata ma che ha contribuito a mandare in tilt la squadra di casa; Aradori, Datome e Cinciarini sono stati i bracci armati degli Azzurri (77-76), Arslan ha ricacciato indietro l’Italia ma una tripla di Hackett e il canestro di Datome a tre secondi dalla fine hanno condannato alla sconfitta il quintetto di Tanjevic e regalato la settima perla alla nostra formazione.

Con questa vittoria è stato messo al sicuro anche il primo posto del girone, ora non resta che chiudere imbattuti ospitando la Bielorussia; sarebbe il giusto epilogo di un girone perfetto.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply