Sport News – SportH24 » Basket » Basket: Italia travolgente (97-45) sul Portogallo nelle euro-qualifiche

Basket: Italia travolgente (97-45) sul Portogallo nelle euro-qualifiche

by admin on giovedì, agosto 16th, 2012

Dopo i test dei giorni scorsi contro avversarie di buon livello, l’Italia del basket ha iniziato da Sassari, contro il Portogallo, il suo cammino di qualificazione per gli Europei 2013 in Slovenia, chiudendo con una vittoria per 97-45 che rappresenta una delle più ampie della storia per la palla a spicchi di casa nostra.

Poteva essere un match difficile, tanto più che la squadra di Pianigiani, orfana di Bargnani e Belinelli, ritrovava sul parquet dopo lo stop per infortunio Danilo Gallinari (nella foto), il terzo azzurro della NBA, e poteva soffrire il primo match ufficiale dopo tante amichevoli. L’inconsistenza del Portogallo ha però spazzato via ogni dubbio, insieme ad una partenza praticamente perfetta della formazione incitata a gran voce dal pubblico sassarese.

I lusitani erano temuti per la loro predisposizione al tiro da fuori ma sono stati gli azzurri a colpire a ripetizione, con percentuali altissime sia da due che da tre punti. Per chiarire come sarebbe andata a finire, il tabellone ha mostrato a tutti un clamoroso 20-2 dopo 6’ di gioco e, da quel momento fino alla sirena conclusiva, è stato un susseguirsi di massimi vantaggi per l’Italia, trascinata soprattutto dal top scorer e neo canturino Aradori (21 punti con 9/10 dal campo) e da una buona distribuzione di punti e responsabilità.

Gallinari ha giocato 15’ senza forzare ma ha ugualmente sfiorato la doppia-doppia (10 punti e 9 rimbalzi), Gigli è stato solido con 14 punti e in doppia cifra è andato anche Mancinelli, uno dei giocatori più esperti di questo gruppo atteso ad ulteriori miglioramenti ma capace di continuare a spingere con grande lucidità fino alla fine.

Pianigiani si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi ed ha notato molte indicazioni positive, invitando tutti però a tenere alta la guardia in vista della trasferta di sabato contro la Repubblica Ceca, avversaria di ben altro spessore almeno sul piano fisico. Si qualificano le prime due del girone e le quattro migliori terze, motivo in più per guardare con favore il +52 con il Portogallo che potrebbe valere per il quoziente canestri;  con la Turchia come favorita d’obbligo (ma non così irraggiungibile), l’Italia cerca di farsi largo in una corsa che dovrebbe coinvolgere proprio i cechi e la Bielorussia, altra cliente scomoda ma battuta in casa dalla Repubblica Ceca nell’altra sfida della prima giornata.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply