Sport News – SportH24 » Basket NBA » Basket NBA: che sfida tra Oklahoma City e Minnesota!

Basket NBA: che sfida tra Oklahoma City e Minnesota!

by admin on sabato, marzo 24th, 2012

Avrà fatto felice chi ce l’ha nel Fantabasket, ma non ha fatto vincere la sua squadra ed è davvero incredibile. Kevin Love ha segnato sette triple e 51 punti totali, ha catturato 14 rimbalzi per i Minnesota T’wolves, ma il suo team, pur segnando 140 punti, ha perso dopo due supplementari contro gli Oklahoma City Thunder e a nulla è servita anche la tripla doppia di J.J. Barea. Vi chiederete come sono andati i due fenomeni della squadra che ha il miglior record ad Ovest: Durant ha totalizzato 40 punti e 17 rimbalzi, Westbrook ha fatto addirittura meglio in termini di punti (45) aggiungendo 6 assist, gli stessi messi a referto da Harden che ha infilato 25 punti. In totale fanno 110 punti in tre (sui 149 totali), una prestazione da consegnare senza mezzi termini al libro dei record NBA.
Nella notte della massima lega mondiale di basket c’è stato spazio anche per un’ottima prestazione del mago, Andrea Bargnani, capace di contribuire con 21 punti al successo di Toronto a spese di New York; una prestazione decisamente sotto tono per la squadra della Grande Mela che ha pagato la serata negativa di Jeremy Lin e un contributo non certo da All Star fornito dalla coppia Anthony-Stoudamire.
Il derby texano fra San Antonio e Dallas sorride agli Spurs che, pur costretti a fare a meno di Parker e Splitter, battono in modo autoritario Dallas affidandosi ad una squadra molto compatta e con sei atleti oltre la doppia cifra. Determinante un break di 22-2 nel terzo quarto che permette al team di Popovich di scappare e non essere più ripreso.
Nel successo dei Lakers s Portland accade un fatto rarissimo; Kobe Bryant è addirittura il terzo realizzatore della squadra, dietro Sessions e uno scatenato Bynum (28). Portland si affida ad un Lamarcus Aldridge di lusso (29) ma non basta per vincere.
Bene anche Miami (che ha fatto debuttare Turiaf) a Detroit e molto bene Philadelphia che ha vinto uno scontro playoff importante contro Boston senza un match-winner ma con una prestazione solida di tutto il gruppo. Pesante stop di Denver, privo di Gallinari, contro gli Utah Jazz che giocano benissimo e mandano sette giocatori in doppia cifra, con Jefferson unico oltre quota 20. Con le stesse armi Orlando supera Cleveland e resta in corsa per la migliore posizione playoff, mentre fanno festa anche Atlanta, Phoenix e Milwaukee.

Ecco tutti I risultati della notte: Indiana-Phoenix 111-113, Detroit-Miami 73-88, Orlando-Cleveland 93-80, Toronto-New York 96-79, Philadelphia-Boston 99-86, Charlotte-Milwaukee 92-112, Atlanta-New Jersey 93-84, Oklahoma City-Minnesota 149-140 dopo2ts, San Antonio-Dallas 104-87, LA Lakers-Portland 103-96, Utah-Denver 121-102.


Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply