Sport News – SportH24 » Basket NCAA » Basket NCAA: Kentucky campione, Davis è l’MVP

Basket NCAA: Kentucky campione, Davis è l’MVP

by admin on martedì, aprile 3rd, 2012

Quasi 150mila occhi hanno assistito dal vivo, al SuperDome di New Orleans, al trionfo annunciato ma non scontato dei Kentucky Wildcats, vittoriosi nella finale del campionato NCAA di basket sui Kansas Jayhawks per 67-59 nel testa a testa fra i due atenei con più vittorie nella storia, le uniche, insieme a North Carolina, ad essere oltre quota 2000 successi da quando sono entrate a far parte della Division I del college basket.

Una partita che, in un colpo solo, ha regalato l’ottavo titolo della storia ad una delle università con il miglior programma di basket negli Stati Uniti, a digiuno però dal 1998, il primo successo ad un tecnico molto quotato come John Calipari e la soddisfazione di tagliare la retina alla stella Anthony Davis, MVP e quasi certo numero uno del prossimo Draft.

Accanto a lui hanno vinto Kidd-Gilchrist, anche lui annunciato fra i primi dieci nelle scelte della NBA, Lamb, miglior realizzatore della finale, Teague e Jones, esterni d’assalto di un gruppo che ha dominato il primo tempo contro Kansas ma ha poi dovuto resistere al ritorno del quintetto di Bill Self, trascinato da un Thomas Robinson che voleva vincere a tutti i costi per salutare la sua università e dedicare il titolo alla mamma scomparsa lo scorso anno, unico familiare rimastogli insieme alla sorellina di cui si sta occupando in prima persona.

Nei primi venti minuti Kentucky ci ha messo più energia e grinta, sulle ali di un Anthony Davis che non ha mai segnato ma ha catturato nove rimbalzi e distribuito tre stoppate in un tempo; ai punti ci hanno pensato Lamb e Teague, ma sono stati i canestri di Kidd-Gilchrist a propiziare l’allungo del 27-17  la difesa di Jones ha messo in cassaforte un vantaggio arrivato fino al +18 (39-21).

In avvio di ripresa parte il tentativo di recupero di Kansas, anche perché Kentucky fatica a segnare con la stessa regolarità del primo tempo: Robinson si fa vedere a rimbalzo e in attacco ma, dal -10, i Jayhawks sprofondano di nuovo a -15 con il primo e unico canestro dal campo di Davis (ugualmente MVP perché, ai 6 punti finali, aggiunge 16 rimbalzi, 6 stoppate, 5 assist e 3 recuperi oltre ad una intimidazione costante su ogni avversario nei pressi del canestro).

Sembra finita ma Kansas non ci sta, confeziona un 13-3 che la riporta a -5  1’38” dalla sirena e pare pronta a ripetere il brutto scherzo fatto nel 2008 proprio a John Calipari, beffato con la sua Memphis quando ormai sembrava vicino al titolo. Stavolta però il finale è diverso, Kentucky non si fa prendere dal panico e si riallontana fino alla sirena che dà il via alla festa.

Il prossimo anno sarà quello della ricostruzione, con tutti i talenti di questa nidiata chiamati dai professionisti, ma per ora è giusto godersi il trionfo e festeggiare: “Non è stata la mia vittoria – ha commentato a fine gara Anthony Davis con in mano il trofeo dell’MVP -, ma quella dei miei compagni. Avevano voglia di vincere e hanno lottato su ogni pallone”.

Poche parole, ma significative, per Calipari: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi, si meritano questa vittoria”. Anche per il tecnico italo-americano è arrivato il giorno del riscatto, poi da domani si penserà al prossimo anno e ad una nuova avventura, nel pieno rispetto dello stile NCAA che impone di ripartire sempre da zero ma con un programma solido alle spalle. I suoi ragazzi, nessuno al quarto anno, se ne andranno lo stesso, ma siamo pronti a scommettere che Kentucky sarà ancora tra le squadre da battere.

Ecco le note più importanti del match:

Kentucky: Lamb 22 (4/6 da due, 3/6 da tre, 5/6 tiri liberi), Teague 14, Kidd-Gilchrist 11. Rimbalzi: Davis 16. Assist: Davis 5.

Kansas: Taylor 19 (7/16, 1/1, 2/3 tl), Robinson 18, Johnson 13. Rimbalzi: Robinson 17. Assist: Taylor 3.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply