Sport News – SportH24 » Basket NCAA » Basket NCAA: la finale sarà Kentucky-Kansas

Basket NCAA: la finale sarà Kentucky-Kansas

by admin on domenica, aprile 1st, 2012

Come nei telefilm della serie Highlander, alla fine ne resterà solo una: e adesso sappiamo anche chi sono le due squadre che daranno vita al duello finale, uniche ‘sopravvissute’ di una lunga follia collettiva che in america chiamano ‘March madness’, la ‘pazzia di marzo’ appunto.

Il titolo di basket NCAA se lo giocheranno Kentucky e Kansas che, in semifinale, hanno battuto rispettivamente Louisville e Ohio State; molto intensa la prima semifinale tra gli Wildcats di Kentucky, numero uno della nazione, e i rivali storici di Louisville, altro ateneo del Kentucky a soli trenta chilometri di distanza dai rivali. Era la sfida tra la grande favorita e la possibile outsider, tra due coach italo-americani molto quotati e fra i quali non scorre proprio buon sangue come John Calipari e Rick Pitino, tra quest’ultimo e il suo passato, un match con tantissimi motivi di interesse che, alla fine, ha premiato meritatamente Kentucky, avanti tutta la partita con l’unica eccezione del 2-0 iniziale per i Cardinals di Louisville.

Anthony Davis, probabile prima scelta del draft, fa pentole e coperchi per i suoi, coprendo anche la serata tutt’altro che eccitante dei suoi compagni di squadra Jones e Kidd-Gilchrist: il pivot di Kentucky segna, cattura rimbalzi, stoppa tutto quello che passa in area, e Louisville deve sempre inseguire, andando al riposo sul -8 complici anche i canestri di Teague e Lamb. Gli Wildcats volano fino al +13 nella ripresa, poi c’è la rimonta dei Cardinals che arrivano fino alla parità sul 49-49 con una tripla di Siva. Nel momento più importante si sveglia anche Kidd-Gilchrist e arriva il parziale che consente a Kentucky di vincere 69-61, volare in finale e legittimare il suo ruolo di grande favorita, con un roster che ha talento in abbondanza in tutti i ruoli.

A fermare la marcia degli Wildcats ci proveranno i Kansas Jayhawks, bravi a rimontare Ohio State e a conquistarsi un posto in finale imponendosi 64-62 dopo aver dovuto inseguire fino a meno di tre minuti dalla sirena. Ottimo il primo tempo di Ohio State, con Buford precisissimo e il talentuoso Sullinger che, pur tirando con percentuali basse, si fa sentire a rimbalzo e con il fisico. I Buckeyes volano fino al 32-19, poi parte la rimonta di Kansas che approfitta di un secondo tempo in cui gli avversari non segnano praticamente mai, sbagliando anche qualche tiro molto semplice. Releford e Thomas Robinson fanno malissimo alla difesa di Ohio State e il quintetto di Self mette la freccia, portandosi avanti sul 62-59. Nel gioco finale del fallo sistematico, i Jayhawks non tremano e tornano così in finale a quattro anni di distanza dalla loro ultima apparizione. Battere Kentucky sarà la loro prossima sfida nel match che si disputerà nella notte tra lunedì e martedì, un evento che fermerà tutta la nazione.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply