Sport News – SportH24 » Basket NBA » Basket playoff NBA: doppio urrah Los Angeles, follia Rondo

Basket playoff NBA: doppio urrah Los Angeles, follia Rondo

by admin on lunedì, aprile 30th, 2012

Una notte pazzesca nei playoff NBA, tra record uguagliati, rimonte assurde e gesti che rischiano di costare squalifiche pesanti, il tutto nelle ultime gare uno del primo turno. E’ stata una notte da sogno per Los Angeles che ha visto vincere entrambe le sue squadre, anche se in maniera molto diversa. I Lakers, traditi nel primo tempo da Koeb Bryant (poi risorto e strepitoso nella ripresa) hanno sconfitto nettamente Denver grazie ad una prova super di Andrew Bynum; si sapeva che i gialloviola avevano più centimetri e chili sotto canestro ma in gara uno hanno letteralmente abusato dei Nuggets nel pitturato, trovando dal loro pivot una tripla doppia pazzesca, fra punti, rimbalzi e stoppate. Proprio le 10 stoppate costituiscono il record pareggiato nei playoff, una prestazione riuscita finora solo ad un certo Hakeem Olajuwon, ed hanno reso vano anche lo sforzo di Danilo Gallinari, nettamente il migliore dei suoi con 19 punti e 4 rimbalzi.

Incredibile l’affermazione dei Clippers che hanno inseguito per tutto il match ed erano sotto di 24 punti a circa otto minuti dal termine. Chris Paul ha fatto sapere che il suo allenatore, Vinny Del Negro, era sul punto di richiamare in panchina le sue stelle per pensare già a gara due, ma Nick Young, entrato dalla panchina al posto dell’infortunato Caron Butler (frattura della mano sinistra e stagione finita), ha infilato subito due bombe e guidato una rimonta concretizzata a 23” dalla sirena da due liberi di Paul. Incredibile il suicidio casalingo dei Grizzlies che ora devono resettare la mente e pensare a gara due, ripartendo dalle cose fatte bene e non da quegli otto minuti di black-out.

Sul velluto il successo dei numero uno ad Ovest, i San Antonio Spurs, che hanno battuto senza difficoltà gli Utah Jazz; dominatore assoluto Tony Parker con 28 punti, ma anche Duncan ha garantito un contributo solido e Ginobili, oltre a schiacciare come ai bei tempi, ha smistato assist degni del miglio playmaker al mondo. Jefferson e Millsap hanno provato a tenere in partita la squadra di Salt Lake City ma è stato inutile contro la formazione più profonda e compatta di tutta la Lega.

Ad Est c’è stata la vittoria casalinga in gara uno di Atlanta su Boston; i Celtics, già costretti a fare a meno di Allen, hanno avuto un Garnett in grossa difficoltà contro Josh Smith e, soprattutto, hanno perso nel secondo tempo Rajon Rondo, espulso dopo due falli tecnici, il secondo dei quali per aver colpito un arbitro in un corpo a corpo che il play biancoverde ha dichiarato essere assolutamente involontario. Nelle fila degli Hawks, oltre al già citato Smith, bene anche Teague; se Rondo verrà fermato per più di un turno, la squadra verso una possibile qualificazione di Boston doventa molto difficile.



Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply