Sport News – SportH24 » Ciclismo » Boonen vince il Fiandre. Beffati Pozzato e Ballan, Cancellara ko

Boonen vince il Fiandre. Beffati Pozzato e Ballan, Cancellara ko

by admin on domenica, aprile 1st, 2012

Italiani protagonisti ma beffati. Fiamminghi in festa per il loro beniamino che vince la corsa di casa. Svizzeri in lacrime per la caduta e l’infortunio del fuoriclasse su cui puntavano forte.
Questo e molto altro è accaduto nella Ronde van Vlandereen, o Giro delle Fiandre per dirla all’italiana, la corsa monumento per i fiamminghi del Belgio, certamente una delle corse in linea più massacranti del mondo con i suoi lunghi tratti di pavè e i muri che spezzano le gambe.
Una corsa per autentici fuoriclasse che è stata vinta in volata dal favorito Tom Boonen, al suo terzo sigillo in questa gara, ma che ha visto Filippo Pozzato siorare come mai prima il successo ed ha consegnato la terza posizione all’ex campione mondiale Alessandro Ballan, reduce da una settimana travagliata con il suo nome finito tra quelli per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio a causa di un’inchiesta sul doping.
L’azione decisiva è partita nel terzo passaggio sul vecchio Quaremont, quando Ballan ha staccato gli altri big attesi ed è passato da solo in cima allo strappo. Alle sue spalle si è scatenata la bagarre e il più convinto è stato Pozzato che, però, si è portato dietro anche Boonen, lo spauracchio che tutti volevano staccare e, soprattutto, il corridore che nessuno vorrebbe affrontare in volata.
Quando la gara si è decisa, Fabian Cancellara era già in ospedale per accertamenti: la locomotiva di Berna, il campione mondiale a cronometro, l’uomo in grado di spingere i rapporti più lunghi e per maggior tempo, adattissimo a corse come questa (o la Parigi-Roubaix) in cui le salite non sono troppo lunghe e ripide, è incappato in una bruttissima caduta al secondo rifornimento, quando mancavano circa sessanta chilometri al traguardo, e si è capito subito che per lui il Fiandre era finito. C’è il sospetto di una frattura della clavicola che lo costringerebbe a saltare quasi tutta la stagione delle classiche del Nord, una vera disdetta per lui e per gli appassionati di ciclismo che rischiano di non vedere uno degli atleti più forti della scena.
Il trio di testa è transitato insieme sul Paterberg, ultimo muro di giornata, ed è andato avanti in totale accordo fino agli ultimi due chilometri, quando ha capito che per il gruppo sarebbe stato impossibile rientrare avendo ormai un minuto di vantaggio.
Ballan, il meno veloce allo sprint, ha tentato di anticipare i tempi e sorprendere gli altri due ma Boonen è stato sempre pronto a rispondere, poi è stato il belga ad uscire dalla sua ruota quando mancavano quattrocento metri al traguardo.
Pozzato ha cercato di recuperare sfruttando la scia del corridore belga ma gli è mancata la forza necessaria per scavalcare l’avversario e si è dovuto accontentare della seconda posizione davanti a Ballan. Quarto posto per Van Avermaet a 38”, con Luca Paolini che si è piazzato settimo.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply