Sport News – SportH24 » Calcio » Burrasca al Manchester City: lite Mancini-Balotelli

Burrasca al Manchester City: lite Mancini-Balotelli

by admin on giovedì, marzo 29th, 2012

Avere in squadra un caratterino come Mario Balotelli non dev’essere facile e Roberto Mancini ne sa qualcosa. I giornali inglesi si sono scatenati raccontando l’ennesimo litigio tra il giocatore ex Inter e il suo attuale tecnico, seguito ad una settimana particolarmente turbolenta da parte di Super Mario che aveva chiesto ed ottenuto il permesso per recarsi qualche giorno in Italia. Balotelli si è beccato qualche multa mentre era in giro dalle parti di Piacenza, poi ha fatto una sorpresa al neo tecnico dell’Inter Stramaccioni presentandosi alla conferenza stampa in cui è stato presentato, infine ha fatto ritorno a Manchester in orario rispetto a quanto stabilito.

Perché allora è avvenuto il litigio con Mancini? A quanto pare la causa sarebbe una sigaretta di troppo fumata negli spogliatoi dopo la partita contro il Chelsea, ennesima prova tutt’altro che brillante fornita da Balotelli in questo periodo di scarsa vena realizzativa. Il ‘Mancio’ lo ha ripreso duramente davanti a tutta la squadra riunita prima dell’allenamento e sembra che la dirigenza del City non escluda la possibilità di cederlo, magari già a fine stagione.

Ecco il motivo per cui si sono diffuse voci di mercato che vorrebbero la società inglese fortemente interessata a Falcao, bomber ex Porto e attualmente all’Atletico Madrid. Sarebbe già stata presentata un’offerta da 42 milioni di sterline ma Balotelli ha cercato una riconciliazione recandosi in uno dei ristoranti preferiti di mancini con una maglietta recante la scritta “Not Only Am I Perfect, I’m Italian Too”, ovvero “non solo sono perfetto, ma sono anche italiano”, un orgoglio che però non è detto sia riuscito a convincere il, tecnico della sua ‘innocenza’.

L’aria al City è frizzante anche per le dichiarazioni di Patrick Vieira che avrebbe accusato gli arbitri di favorire il Manchester United ed altre società europee importanti, tra cui anche il Milan, non fischiando mai contro di loro. Apriti cielo: la reazione di alcuni giocatori dello United, in particolare Rio Ferdinand, è stata immediata ma Vieira e la società hanno a loro volta accusato il giornalista della BBC di aver travisato le parole del giocatore solo per fare polemica.

Proprio un’atmosfera rilassata…

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply