Sport News – SportH24 » Calcio » Calcio: bene l’under 21 con l’Olanda, ko la Prandelli-band con l’Inghilterra

Calcio: bene l’under 21 con l’Olanda, ko la Prandelli-band con l’Inghilterra

by admin on giovedì, Ago 16th, 2012

In comune avevano la gioventù, da un lato per obbligo dall’altro per scelta tecnica.

In comune non hanno il risultato, decisamente diverso, ma le indicazioni sono ugualmente interessanti.

Due nazionali di calcio impegnate nello stesso giorno in due amichevoli verso le gare ufficiali, con l’under 21 vittoriosa 3-0 sull’Olanda nel giorno del debutto di mister Mangia e gli azzurri di Prandelli piegati 2-1 a Berna dall’Inghilterra.

Il baby-team guidato adesso dall’ex tecnico del Palermo, in testa al suo girone di qualificazione europeo, è apparso in ottima forma nonostante l’assenza di elementi del calibro di Verratti, Destro ed El Shaarawy, tutti convocati con la squadra maggiore. Nessuno se n’è accorto perché i pupilli di Zeman Insigne ed Immobile hanno deliziato il pubblico avversario con due perle straordinarie, mettendo in discesa la sfida per gli azzurrini che hanno arrotondato il punteggio con Florenzi. Primo tempo chiuso sul 3-0 e gara virtualmente finita, con il pensiero rivolto già alla sfida ufficiale contro il Liechtenstein da cui si aspettano altri tre punti buoni per la qualificazione.

Sconfitta indolore invece per la Nazionale di Prandelli, tornata in campo dopo la finale degli Europei con tantissimi giovani da provare e pochi titolari ‘veri’: contro l’Inghilterra, su campo di Berna, il team azzurro è andato in vantaggio con De Rossi, una delle poche chiocce di questa uscita internazionale, bravo a sfruttare le sue doti aeree per infilare in rete un pallone proveniente da calcio d’angolo.

I britannici hanno trovato la strada del pareggio con Jagielka, sempre di testa, e nel secondo tempo ha ribaltato la situazione con Defoe. In mezzo tante buone iniziative dei vari Destro ed El Shaarawy, così come dei subentranti Verratti e Gabbiadini che hanno confermato tutte le loro qualità. Molto propositivo anche Peluso che ha sciupato qualche buona possibilità.

Non contava il risultato ma la prestazione e la possibilità di provare questi ragazzi in un palcoscenico importante: rappresentano l’ossatura della Nazionale del futuro ed è giusto che Prandelli dia spazio anche a loro in questo occasioni. Poi, per i match ufficiali, tornerà qualche senatore.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply