Sport News – SportH24 » Calcio » Calcio: guerriglia in Brasile dopo la vittoria del Palmeiras

Calcio: guerriglia in Brasile dopo la vittoria del Palmeiras

by admin on giovedì, Lug 12th, 2012

Una festa diventata tragedia e un digiuno di quattro anni interrotto ma impossibile da festeggiare.

Il Palmeiras, storico club brasiliano fondato addirittura da esuli genovesi partiti per il Nuovo Mondo (il nome originario del club era Società Sportiva Palestra Italia), ha vinto la Coppa del Brasile ma, nei festeggiamenti che ne sono seguiti, almeno otto tifosi sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco.

Che legame c’è tra il calcio e questa ‘mattanza’? Difficile a dirsi e, anche le autorità brasiliane dello stato di San Paolo, lasciano aperte tutte le ipotesi: una porta ad uno scontro con i tifosi del Corinthians, rivali storici e decisi a vendicarsi dei loro avversari proprio in una giornata che avrebbe dovuto essere di festa e di gioia. Per questo, alcuni individui a bordo di auto e moto, avrebbero sparato contro i tifosi che stavano celebrando il tanto atteso successo della propria squadra.

Secondo altre fonti, invece, il calcio non c’entrerebbe affatto, anzi la violenza sarebbe riconducibile a questioni di droga e, dunque, ad un regolamento di conti in ambienti vicini alla malavita locale. Addirittura tra i morti ci sarebbero sostenitori di altre squadre e solo un ragazzo avrebbe avuto indosso la maglia del Palmeiras, diventando così facilmente riconoscibile per la sua fede calcistica.

Di qualunque cosa si tratti, è evidente che il clima di violenza che si respira spesso attorno alle manifestazioni sportive non fa dormire sonni tranquilli, dal momento che il Brasile sarà chiamato ad ospitare, in rapida sequenza, i Mondiali di calcio del 2014 e le Olimpiadi del 2016, sempre a Rio de Janeiro.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply