Sport News – SportH24 » Calcio » Calcio: Ibra e Thiago Silva al PSG per una valanga di soldi

Calcio: Ibra e Thiago Silva al PSG per una valanga di soldi

by admin on venerdì, luglio 13th, 2012

Sarà anche vero che i soldi non fanno la felicità, ma allora perché nella sede del Milan hanno tutti un volto più sorridente? Difficile pensare che sia per l’imminente scomparsa di Minosse e della sua ondata di caldo. Più facile credere che ci siano oltre 60 milioni di motivi (e di euro) in questo cambiamento di umore.

La società rossonera, dopo i tanti balletti delle scorse settimane, alla fine ha deciso di cedere ed ha accettato l’offerta del Paris Saint Germain, società francese in cui la lingua ufficiale è ormai diventata l’arabo. In cambio della cessione di un giovane campione come Thiago Silva e di un campione più ‘maturo’ come Ibrahimovic (nella foto), al Milan andranno 62 milioni di euro che permetteranno alle casse societarie di tirare un bel sospiro di sollievo, soprattutto se ci aggiungiamo il risparmio sugli ingaggi dei due giocatori che non è certo trascurabile.

La partita più tesa si è giocata proprio sulla questione ingaggio, con buona pace del presidente del Napoli De Laurentiis che se l’è presa con i giornalisti sciacalli che pubblicano tutte le cifre ma dovrebbe guardare ad altre componenti del mondo calcistico (procuratori) per le fughe di notizie che poi rimbalzano sui quotidiani e solleticano la fantasia dei tifosi.

Ibra, che notoriamente ha bisogno di soldi dovendo vivere in situazione di indigenza cronica da anni, ha puntato i piedi insieme al suo procuratore Raiola (che si godrà i benefici di tale nuovo contratto) finchè il Paris Saint Germain non ha ceduto, concedendogli un triennale da 12 milioni di euro netti a stagione. Quanto basta per le piccole spese, insomma, a differenza di quello che gli veniva riconosciuto dal Milan, dove era spesso in difficoltà ad arrivare a fine mese (ma per piacere).

Sotto il profilo tecnico, chiaramente, i francesi hanno fatto un grande affare e, del resto, quando si ha un proprietario che apre i cordoni della borsa per qualsiasi cifra senza battere ciglio, è normale potersi togliere tutti gli sfizi che si desiderano. Sotto la Tour Eiffel, oltre ai due ex milanisti, è arrivato anche Lavezzi e già c’erano Pastore, Menez, Thiago Motta, Sirigu ed altri campioni. Una specie di squadra delle stelle che vuole dominare in patria e dare l’assalto anche alla Champions League; ma forse ancora è presto per pensare all’Europa, meglio cercare qualche altro big e spendere altre decine di milioni, giusto per essere sicuri del risultato.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply