Sport News – SportH24 » Calcio » Calcio: pronta una lunga serie di addii eccellenti

Calcio: pronta una lunga serie di addii eccellenti

by admin on sabato, Mag 12th, 2012

Si prevede una ultima giornata di campionato con tanti fazzoletti e molte lacrime; ne verseranno tante i tifosi della Juventus che, proprio nel giorno dedicato alla festa per lo scudetto conquistato dalla squadra di Conte, dovranno salutare uno dei loro grandi idoli bianconeri. Nonostante le pressioni della piazza, le strade della ‘Vecchia Signora’ e di Alessandro Del Piero si divideranno dopo tantissimi anni e, anche se c’è ancora una finale di Coppa Italia da giocare contro il Napoli, già domani verrà tributato il giusto riconoscimento ad un campione sia in campo che fuori, un giocatore di classe e serietà come pochi nel nostro calcio.

Pronto un saluto collettivo invece al Milan, dove il vento del rinnovamento (o ringiovanimento? o ridimensionamento?) porterà lontano da San Siro una lista quasi infinita di giocatori, protagonisti di tutti i successi recenti del club di Silvio Berlusconi. Da Gattuso che vorrebbe chiudere la carriera a Glasgow, a Van Bommel che tornerà in Olanda al Psv Eindhoven, da Zambrotta a Seedorf, da Nesta a Inzaghi.

Se si eccettua Van Bommel, arrivato da poco, si tratta di autentiche colonne rossonere e sarà da vedere come reagirà lo spogliatoio in cui gli unici ‘senatori’ rimasti sono Abbiati e Ambrosini. Mister Allegri ha confermato che il prossimo anno arriverà Montolivo e si parla anche di Keità del Barcellona, ma è inevitabile che il pensiero in questo momento sia soprattutto per chi lascia dopo tanti anni di onorata carriera.

Anche per l’Inter ci saranno partenze eccellenti (come Cordoba) ma la situazione sembra più tranquilla e il mercato è soprattutto in entrata con l’accordo sempre più vicino tra il club di Moratti e il ‘Pocho’ Lavezzi.

Infine Roma, dove saranno ben poche le lacrime per la partenza di Luis Enrique; il progetto iniziato quest’anno è già arrivato al capolinea, il tecnico spagnolo ha sottolineato di non avere rimpianti per questa stagione, di aver commesso certo degli errori ma di aver visto al squadra crescere molto. Nessuna polemica, né con la società né con i tifosi, né con il capitano Totti, solo la necessità di staccare la spina per un anno e prendersi un anno sabbatico, senza lo stress della panchina.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply