Sport News – SportH24 » Calcio » Calciomercato: riapre la fabbrica dei sogni

Calciomercato: riapre la fabbrica dei sogni

by admin on mercoledì, maggio 9th, 2012

Il campionato non è ancora finito ma la maggior parte dei verdetti sono stati già emessi e le big pensano al futuro. Impazza già il mercato che per la Juve significa prepararsi alla Champions League e a difendere il tricolore mentre per il Milan deve essere occasione di rilancio dopo una stagione in cui si poteva avere tutto ma alla fine, in mano, non è rimasto nulla.
I bianconeri stanno ancora festeggiando lo scudetto conquistato matematicamente domenica scorsa ma i dirigenti, Marotta e Paratici in primis, stanno già lavorando per preparare qualche colpo in vista della prossima stagione. Ci saranno novità in difesa (Peluso dell’Atalanta o Bocchetti che tornerebbe dalla Russia), a centrocampo (Nainggolan del Cagliari, Asamoah dell’Udinese o Ramirez del Bologna) e ci sono giovani seguiti da molto vicino come Verratti del Pescara, ma l’attesa dei tifosi è per il colpo che verrà messo a segno in attacco. Stanno girando nomi altisonanti come quelli di Gonzalo Higuain (Real Madrid), Luis Suarez (Liverpool), Leandro Damiao (International Porto Alegre) o Carlos Tevez (Manchester City).
In realtà pare che Higuain rimarrà a Madrid su richiesta di Mourinho mentre Suarez viene guardato con qualche diffidenza per via di un carattere ribelle: di recente si sarebbe riscaldata la pista che porta a Edin Dzeko (nella foto), attaccante del Manchester City che ha poco spazio e che, se la società che sta per laurearsi campione d’Inghilterra prenderà davvero Van Persie, partirebbe molto volentieri per indossare la maglia bianconera.
A centrocampo si cerca di prendere un giovane di valore ma Asamoah costa 15 milioni e l’Udinese non vuole giocatori in cambio mentre Nainggolan ha un’offerta da 16 milioni dello Zenit e la Juve vorrebbe spendere meno di dieci inserendo qualche giocatore. La partita è tutta da chiudere. Sul fronte partenze sono certi gli addii a Krasic ed Elia.
Per quanto riguarda il Milan, la strategia resta quella di cercare giocatori in svincolo che arrivino a parametro zero. Di recente Bakaye Traore, centrocampista maliano del Nancy, è uscito allo scoperto dichiarando di aver firmato per i rossoneri ma il suo non sarà l’unico colpo a centrocampo; praticamente fatta anche per Montolivo che lascerà la Fiorentina.
Previsti ritocchi importanti anche in attacco e in difesa, con Ibrahimovic che chiede rinforzi per rimanere e puntare alla Champions League.
Anche l’Inter pensa al futuro e lo fa puntando su giocatori del nostro campionato e sulla conferma in panchina di Stramaccioni. Il numero uno della lista, come noto, è Lavezzi e il dialogo con il presidente del Napoli De Laurentiis prosegue. La clausola rescissoria è superiore ai 30 milioni ma nell’affare verranno inserite anche contropartite tecniche: Mazzarri vorrebbe confermare Pandev e si sta pensando anche a Pazzini o Ranocchia, giocatori italiani che hanno bisogno di spazio per potersi esprimere. L’Inter è fiduciosa di poter chiudere positivamente e completerà l’attacco con il giovane Destro, messosi in luce alla grande con la maglia del Siena. A centrocampo sarà riscattato Guarin e si punta a De Jong, ma ci sono altri nomi ‘caldi’ come Mariga e Mudingayi, mentre in difesa c’è qualche contatto con Kolarov del Manchester City.
Molto interessante anche la situazione delle panchine, anche se una delle più ambite, quella dell’Inter, rimarrà in mano a Stramaccioni: Montella potrebbe finire alla Fiorentina dove il direttore sportivo sarà quasi certamente Oriali, ma anche la Roma è in cerca di un tecnico perchè Luis Enrique se ne andrà. Oltre a Montella, nella Capitale potrebbero arrivare o Pioli o Prandelli. Sannino invece lascerà il Siena per diventare il nuovo allenatore del Palermo.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply