Sport News – SportH24 » Calcio » Champions League. il poker di Gomez esalta il Bayern

Champions League. il poker di Gomez esalta il Bayern

by admin on martedì, marzo 13th, 2012

Aveva subito qualche critica dopo il ko per 1-0 nella gara d’andata e così ha deciso di applicare di nuovo la ‘regola del sette’. Il Bayern Monaco, forse ricordandosi che la finale di Champions League quest’anno è a Monaco di Baviera, deve essersi detto che sarebbe stato un delitto uscire agli ottavi di finale contro il non irresistibile Basilea e così ha sfoderato una prestazione mostruosa, simile a quella che le era valso il 7-1 in campionato a spese dell’Hoffenheim. I bavaresi hanno però hanno fatto ancora meglio, non concedendo nemmeno la rete della bandiera ai malcapitati elvetici, seppelliti per 7-0 da una squadra che è sembrata letteralmente di un’altra categoria.

Ritmi indiavolati e pressione esasperata in ogni zona del campo: così è partito l’assalto del Bayern cheha subito riequilibrato la sfida grazie a Robben, a segno al primo affondo deciso. I Basilea ci ha messo oltre mezz’ora per uscire dal guscio, ma i suoi tentativi si sono fermati solo alle buone intenzioni. Il finale di primo tempo è stato probabilmente quello che ha spento definitivamente le speranze del Basilea: in due minuti sono arrivati i sigilli di Muller e Gomez che hanno mandato al riposo il Bayern su un confortante 3-0. Agli svizzeri sarebbero servite due reti senza subirne alcuna ma dopo appena venti minuti erano già spariti dal campo, sommersi dall’implacabile Mario Gomez che, con quattro reti, ha lanciato la sua sfida personale a Leo Messi per il trono del gol in questa edizione della Champions League. Robben ha poi chiuso i conti per il 7-0 definitivo, uno dei passivi più pesanti della storia di una competizione che il Bayern Monaco vuole tornare a vincere.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply