Sport News – SportH24 » Calcio » Champions League: la finale sarà Bayern-Chelsea, Real ko ai rigori

Champions League: la finale sarà Bayern-Chelsea, Real ko ai rigori

by admin on mercoledì, aprile 25th, 2012

Doveva essere Real Madrid-Barcellona la finale di Champions League invece sia Guardiola che Mourinho, sia Messi che Cristiano Ronaldo, dovranno guardare la partita di Monaco in televisione. Dopo i blaugrana, piegati nel doppio confronto dal Chelsea, anche i blancos sono stati eliminati, di fronte al proprio pubblico, dopo che sembravano aver messa la partita sui binari maggiormente favorevoli. Dovendo recuperare la sconfitta per 2-1 dell’andata, la squadra di Mourinho è partita all’attacco e, dopo appena un quarto d’ora, era già avanti per 2-0, con la qualificazione praticamente in tasca. Merito di Ronaldo, prima su rigore al 6’ e poi su azione al 14’, con il pubblico del Bernabeu già pronto a intonare canti di vittoria.

Il Bayern però, desideroso di giocarsi quella finale di Champions sul suo campo, non ha mollato e, potendo disporre di giocatori di classe ed esperienza internazionale, ha prontamente trovato la rete che ha dimezzato le distanze con Robben che, al 27’, ha realizzato un penalty concesso alla sua squadra riportando il discorso qualificazione in perfetto equilibrio.

Le due squadre hanno cercato di superarsi durante i regolamentari, con i tedeschi spesso più pericolosi rispetto alla formazione di Mourinho, e sono apparse stanche nei supplementari, anche se non sono mancate le situazioni pericolose fino al fischio conclusivo. L’accesso alla finale si è così deciso ai rigori ed anche questa fase si è trasformata in una continua alternanza. Il portiere del Bayern, Neuer, ha parato i primi due rigori di Ronaldo e Kakà, poi però sono arrivati due errori anche per i tedeschi con Kroos e Lahm ma, quando il pubblico di casa sognava già di vedere i propri beniamini in finale, c’è stato il terribile rigore calciato in curva da Sergio Ramos che ha regalato il match point alla compagine di Heynckes. Bastian Schweinsteiger (nella foto) non ha sbagliato dal dischetto e così è partita la festa dei tedeschi, cui ha fatto da contraltare la delusione del Real; ancora una volta, nonostante i soliti proclami di Mourinho e i tanti milioni di euro spesi, Madrid non alzerà la più prestigiosa competizione europea.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply