Sport News – SportH24 » Calcio » Euro 2012: l’Italia annulla la Germania con doppio Balotelli ed è in finale

Euro 2012: l’Italia annulla la Germania con doppio Balotelli ed è in finale

by admin on giovedì, giugno 28th, 2012

Più ci prendono in giro e più noi li battiamo. Più tirano fuori i soliti ritornelli (‘italiani spaghetti, pizza, mandolino’) e poi noi ci divertiamo ad affondarli. Più loro si sentono superiori e più noi li riportiamo sulla terra.

E’ davvero incredibile che una Nazionale di calcio forte come quella tedesca abbia una bestia nera, anzi nerissima, ma è un piacere pensare che quella bestia nera siamo noi. L’Italia di Prandelli ha confermato una tradizione che la vuole sempre vincente nelle occasioni che contano contro la Germania e, battendo per 2-1 gli avversari, si è qualificata per la finale degli Europei dove la attende la fortissima Spagna.

Un capolavoro di cinismo, costruito su due perle di Balotelli nel primo tempo, su una difesa che, dopo qualche sbandamento iniziale, ha poi gestito le azioni dei tedeschi con tranquillità e su un centrocampo orchestrato da un Pirlo (nella foto) che merita ampiamente il Pallone d’Oro. Gomez non ha toccato palla, Ozil è stato annullato, Khedira ha avuto qualche lampo ma poco più, e se la partita non si è chiusa con un divario più ampio è solo per colpa delle nostre punte (il subentrato Di Natale) e dei nostri centrocampisti (Marchisio) che, nel secondo tempo, con la Germania sbilanciatissima, hanno fallito una marea di occasioni per chiudere i conti.

In pieno recupero ai tedeschi è stato concesso un rigore per fallo di mano dubbio di Balzaretti e Ozil ha infilato il pallone che ha ridato entusiasmo ad un pubblico apparso rassegnato all’idea che, ancora una volta, la loro nazionale così forte e favoritissima avrebbe dovuto abbassare la testa di fronte ai ‘mangiatori di spaghetti’, ‘corrotti’ e quant’altro.

Negli ultimi giri di lancette anche il portiere Neuer si è buttato in avanti per cercare la rete del pareggio ma senza esito: l’Italia è in finale e domenica, a Kiev, se la vedrà con i campioni europei e mondiali in carica della Spagna. La Germania, invece, torna a casa pensando che questi italiani che suonano il mandolino, stavolta, gliele hanno suonate per bene.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply