Sport News – SportH24 » Formula Uno » Formula Uno: Hamilton punito, Maldonado in pole

Formula Uno: Hamilton punito, Maldonado in pole

by admin on domenica, maggio 13th, 2012

Altro che pole position: Lewis Hamilton, primo al termine delle prove sul circuito di Montmelò, è stato infatti retrocesso in ultima fila a causa di un livello di carburante al di sotto del limite stabilito dal regolamento.

Ecco quindi che il Gran premio di Spagna, quinto appuntamento della stagione iridata per la Formula Uno, promette ancora più emozioni di quanto non fosse lecito attendersi dopo le prove del sabato. Si sapeva infatti che Button e Webber, entrambi fuori dal terzo turno di qualifiche e relegati oltre la quinta fila, avrebbero fatto una corsa d’attacco per rimontare ma adesso i super big alla caccia dei primi posto diventano tre. Hamilton e la sua McLaren sognavano già di poter condurre una gara di gestione, magari con una buona partenza che li lasciasse in testa, invece saranno obbligati a scavalcare in fretta tutti i piloti più lenti che si troveranno davanti.

In virtù della decisione presa dai commissari di gara, dalla pole position scatterà a sorpresa Pastor Maldonado (nella foto) con la Williams, velocissimo in tutte le sessioni di qualifica e pronto a regalarsi una domenica da protagonista.

I tifosi italiani sperano però che sia la gara di Fernando Alonso, il campione spagnolo che, di fronte al proprio pubblico, potrà ora partire addirittura dalla prima fila. Sia l’iberico che il team hanno annunciato l’intenzione di disputare una gara d’attacco e di cercare il colpo già in partenza ma senza esagerare. In fin dei conti, anche se siamo solo alla quinta gara, c’è anche un Mondiale a cui pensare e Alonso, a dispetto dei problemi accusati dalla sua Ferrari su alcune piste, è in lizza per la classifica generale contro le McLaren e le Red Bull.

A voler essere cinici, il più contento di tutti per la penalizzazione di Hamilton potrebbe essere proprio Sebastian Vettel, il campione del mondo che guida una Red Bull: doveva partire ottavo sulla griglia e rincorrere se possibile il britannico, ora invece sarà in posizione privilegiata rispetto a tutti i presunti avversari diretti per il Mondiale ma non dovrà sbagliare perché questo 2012 sembra non avere gerarchie precise e tutti possono ambire al gradino più alto del podio.

La gara di oggi ci dirà qualcosa di più.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply