Sport News – SportH24 » Formula Uno » Formula Uno: la prima volta di Maldonado sulla pista di Barcellona

Formula Uno: la prima volta di Maldonado sulla pista di Barcellona

by admin on domenica, maggio 13th, 2012

Quinto vincitore diverso, di cinque scuderie diverse, in questo inizio di stagione del Mondiale di Formula Uno. E questa volta è un vincitore impossibile da prevedere alla vigilia del week-end spagnolo di Barcellona: da questo pomeriggio, invece, anche il Venezuela ha inserito il suo nome nell’elenco dei paesi con un pilota in grado di vincere un Gran Premio e il merito è tutto di Pastor Maldonado che ha portato la Williams sul gradino più alto del podio.

La sorpresa è meno grande se si considera che Maldonado è scattato dalla pole, complice anche la squalifica di Hamilton, ma in molti pensavano che il successo sarebbe andato ad Alonso, un po’ per la sua esperienza di gare in testa e un po’ per la spinta del pubblico che ci teneva a vedere il campione della Ferrari sul gradino più alto del podio. L’avvio di gara è stato ottimo perché Alonso, grazie ad una partenza brillante, ha scavalcato l’avversario e si è portato in testa, tenendo il comando delle operazioni con apparente autorità. Dietro di lui Maldonado e la coppia della Lotus composta da Raikkonen e Grosjean, mentre nella parte centrale del gruppo c’era la rimonta di Hamilton, scattato dall’ultima posizione delle griglia.

Il primo pit stop non ha cambiato nulla ed ha preceduto di poco l’incidente tra Michael Schumacher e Bruno Senna che ha condizionato la corsa di Vettel e Massa. I due piloti di Red Bull e Ferrari si sono visti rifilare un drive through per non aver rispettato, secondo i commissari, le bandiere gialle e la loro possibile rincorsa alle posizioni migliori si è fermata.

La svolta della gara c’è stata al 27esimo giro, con le soste ai box prima di Alonso e poi del venezuelano Maldonado: il ferrarista, rallentato anche dalla Maroussia di Pic, è tornato in pista alle spalle del portacolori della Williams che è scappato fino a 7” di vantaggio. Alonso ha provato a recuperare ma, nel finale, le gomme non perfette hanno consigliato al pilota e al team una tattica più conservativa. Meglio un secondo posto (e la leadership del campionato insieme a Vettel, sesto sul traguardo) piuttosto che un ritiro nel disperato tentativo di recuperare terreno.

Via libera quindi a Maldonado che, nell’ordine, ha preceduto proprio Alonso, il duo della Lotus con Raikkonen terzo e Grosjean quarto, poi a seguire Kobayashi, Vettel, Rosberg e Hamilton. Solo 15esimo Massa, ma non è certo una novità.

Nel mondiale guidano Vettel e Alonso ma le prime cinque tappe hanno insegnato che è meglio non dare nulla per scontato e che ogni Gran Premio può lanciare un nuovo nome in vetta.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply