Sport News – SportH24 » Golf » Golf: Manassero in ombra nel primo giro del Sicilian Open

Golf: Manassero in ombra nel primo giro del Sicilian Open

by admin on giovedì, Mar 29th, 2012

 

Gli occhi di tutti erano per lui, il giovane fenomeno del golf italiano e mondiale, il campione del futuro ma anche del presente. Sì perché Matteo Manassero, diciannove anni tra meno di un mese, ha già alle spalle risultati importanti e vorrebbe tanto portare a casa un successo anche nella sua Italia; l’occasione giusta è costituita dal Sicilian Open, prima tappa dello European Tour che si disputa nella nostra penisola.

Sulle diciotto buche del Verdura Golf e Spa Resort di Sciacca, in provincia di Agrigento, Manassero era l’atleta più atteso e quello che tutti si auguravano di vedere in testa alla lassifica, ma la prima giornata ha un po’ raffreddato gli entusiasmi. L’azzurro ha completato il giro in 91esima posizione, girando perfettamente in par (72), ma se non fosse stato per due birdie nelle ultime tre buche, il suo score sarebbe stato anche peggiore. L’inizio del giro lo ha visto andare subito in sofferenza, con due colpi persi dopo un iniziale par, e tutta la giornata è stata una lunga rincorsa che solo in extremis gli ha regalato qualche piccolo raggio di luce.

In testa alla classifica si è piazzato l’irlandese Paul Lawrie, bravissimo a girare con un eccellente 64 grazie anche a sei birdie nelle prime undici buche. Il suo -8 è stato il punteggio migliore ma si tratta solo della prima giornata e domani ci sarà la possibilità di rifarsi per chi, come Manassero, non è stato molto convincente nella prima giornata. L’obiettivo è ovviamente superare il taglio e disputare le ultime due giornate, sognando di migliorare la classifica e lottare per il successo in questo Sicilian Open.

Appaiato in classifica al diciottenne nato a Negrar c’è un altro azzurro molto atteso, Lorenzo Gagli, che malgrado un eagle alla buca 11 ha incontrato molte difficoltà a prendere le misure al percorso agrigentino.

Il migliore degli italiani è stato Andrea Maestroni, 35esimo con 69 colpi, sotto il par anche Federico Colombo (70), Emanuele Canonica e Alessandro Tadini (71). Più staccati gli altri tra cui anche un veteranissimo come Costantino Rocca che ha girato in 77 colpi.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply