Sport News – SportH24 » Superbike » Il mondo della Superbike si stringe intorno a Lascorz

Il mondo della Superbike si stringe intorno a Lascorz

by admin on venerdì, aprile 6th, 2012

Il trasferimento da Bologna a Barcellona è avvenuto mercoledì, ma le condizioni restano molto gravi e le speranze di un recupero delle funzionalità articolari sono sostanzialmente nulle.

Joan Lascorz, il pilota spagnolo rimasto vittima di un incidente tremendo lunedì nelle prove libere della Superbike sul circuito di Imola, si trova ora ricoverato presso un’unità intensiva della clinica universitaria Vall d’Hebron, a Barcellona ma i medici non hanno potuto far altro che constatare la gravità delle sue condizioni e continuano a sedarlo e a farlo respirare grazie alle macchine. L’intervento cui era stato sottoposto presso l’ospedale Maggiore di Bologna, necessario per la riduzione della frattura alla sesta vertebra cervicale, non ha potuto cancellare del tutto il rischio di invalidità permanente.

I medici che lo hanno attualmente in cura si sono riservati di effettuare ulteriori controlli nei prossimi giorni per capire l’esatta gravità delle lesioni al midollo, ma tutto lascia credere che la paralisi delle gambe sia praticamente certa mentre un sottilissimo filo di speranza resista per quanto concerne le braccia, con il pessimismo delle prime ore che resta però prevalente anche se esistono terapie molto professionali che potrebbero dare qualche risultato nel medio-lungo periodo.

Grande emozione negli altri piloti che hanno condiviso, fino al giorno precedente l’incidente, lo stesso mondo con Lascorz: “Noi piloti siamo consapevoli dei rischi cui andiamo incontro ma quando succede qualcosa di brutto ad uno che conosci bene è molto dura da accettare. Quando è successo mi sono sentito male, non ero in condizione di continuare a girare” ha spiegato Carlos Checa che lunedì, dopo lo schianto del suo connazionale, ha interrotto i test.

Molto colpito anche Max Biaggi che, sul suo profilo Twitter, ha postato questo messaggio: “E’ molto triste quello che è successo e non so farmene un’idea, lunedi sono rientrato nella notte a Montecarlo ma il giorno dopo, uscendo per allenarmi sotto la pioggia, non sono riuscito a trovare la forza”.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply