Sport News – SportH24 » Nuoto » Il nuoto piange Alexander Dale Oen, morto a soli 26 anni

Il nuoto piange Alexander Dale Oen, morto a soli 26 anni

by admin on martedì, maggio 1st, 2012

C’è un filo sottile che unisce Vigor Bovolenta, Piermario Morosini e, da oggi, Alexander Dale Oen. Un filo così sottile da essersi spezzato. Tre sportivi, tre ragazzi di discipline diverse ma tutti già arrivati o in grado di arrivare, ai massimi livelli dello sport internazionale.
Vigor Bovolenta aveva vinto quasi tutto nella pallavolo, Piermario Morosini aveva già indossato la maglia della nazionale di calcio under 21 e sognava di ritagliarsi uno spazio importante tra i grandi, Alexander Dale Oen, norvegese, era il campione mondiale in carica dei 100 rana nel nuoto. ‘Era’ perché anche lui si è aggiunto alla tragica lista degli sportivi giovani e di successo stroncati in questi ultimi giorni da improvvisi malori. Dale Oen si stava allenando negli Stati Uniti, a Flagstaff, per essere al top della forma tra circa tre mesi a Londra. Voleva conquistare l’oro olimpico dopo l’argento di Pechino, aveva un fisico robusto e forte e, soprattutto, aveva appena 26 anni essendo nato il 21 maggio 1985.
L’allenamento in altura doveva servirgli per migliorare ulteriormente le prestazioni ma ieri sera, a quanto pare intorno alle 20, il suo compagno di stanza l’ha trovato svenuto sul pavimento della stanza in cui alloggiava.
I soccorsi sono stati chiamati immediatamente ma i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso per arresto cardiaco. Inevitabilmente verrà effettuata l’autopsia sul corpo del campione norvegese per capire con esattezza le cause e, in questi casi, c’è sempre chi insinua sospetti sull’assunzione di sostanze proibite, ma al momento l’unica certezza è che lo sport ha perso un grandissimo campione e la Norvegia non ha più una delle speranze più concrete di conquistare una medaglia a Londra.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply