Sport News – SportH24 » Calcio » Infortuni con la nazionale? I club saranno risarciti

Infortuni con la nazionale? I club saranno risarciti

by admin on venerdì, marzo 30th, 2012

Per molto tempo è stato uno dei principali motivi di scontro fra club e nazionali. La convocazione, soprattutto per gare amichevoli, veniva vista dalle società più come una scocciatura che come un onore, un po’ perché interrompeva magari il lavoro di allenamento con i club, un po’ perché c’era sempre il rischio che un giocatore subisse un infortunio.

Il danno, in caso di stop prolungato, finiva tutto a carico della società che si ritrovava con un giocatore inutilizzabile e senza alcun indennizzo.

Per molto tempo questa è stata la realtà ma d’ora in avanti tutto cambierà: l’esecutivo della Fifa ha infatti deciso che, se un giocatore dovesse infortunarsi nel corso degli impegni con la nazionale, al club di appartenenza verrà corrisposto un indennizzo. Questo perché da settembre, i giocatori che disputeranno gare internazionali godranno di una copertura assicurativa, un po’ come succede per gli atleti del basket NBA che, per partecipare ai vari tornei con le rispettive selezioni nazionali, devono stipulare una speciale assicurazione che possa risarcire la società. Mettere a disposizione i ragazzi under 23 per le squadre che parteciperanno alle olimpiadi di Londra sarà invece obbligatorio.

Il sistema proposto dall’esecutivo della Fifa prevede che, se un giocatore subisce un infortunio con la propria nazionale, il club di appartenenza riceverà dall’assicurazione una somma legata alla durata dell’assenza al suo stipendio base.

Una proposta rivoluzionaria che, per diventare operativa, deve prima passare attraverso l’approvazione del Congresso della Fifa, chiamato a riunirsi il 24 e 25 maggio prossimi.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply