Sport News – SportH24 » Calcio » Juve in finale di Coppa Italia: 2-2 con il Milan

Juve in finale di Coppa Italia: 2-2 con il Milan

by admin on martedì, marzo 20th, 2012

Grande spettacolo e punteggio che cambia continuamente allo Juventus Stadium dove, alla fine dei supplementari, sono i bianconeri a passare in finale di Coppa Italia grazie ad un rocambolesco pareggio per 2-2.

Il Milan parte bene, cercando subito la rete che possa riaprire il discorso qualificazione, Ibrahimovic, recuperato all’ultimo momento, prova a farsi vedere in avanti ma la difesa della Juventus, con il recupero di Chiellini, non si fa certo sorprendere. Conte schiera una squadra offensiva con Pepe, Giaccherini, Del Piero e Vucinic, segno evidente della volontà di non gestire il 2-1 esterno dell’andata ma anzi di chiudere in fretta il discorso. La partita è veloce e interessante, anche se le occasioni limpide scarseggiano, la posta in gioco è alta non manca qualche fallo che merita il provvedimento disciplinare da parte dell’arbitro Orsato.

Per sbloccare la situazione ci vuole una giocata di classe e chi meglio di Alex Del Piero può regalarla? Il capitano, all’ultima stagione di una grande carriera juventina, riceve al 28’ un pallone invitante da Lichtsteiner, ben servito da Pirlo, e con un tocco sotto scavalca il portiere rossonero Amelia depositando poi nella porta sguarnita. Il pubblico esplode con il coro ‘Un capitano, c’è solo un capitano’ e il Milan accusa il colpo, Aquilani, altro ex della sfida, viene ammonito per un fallaccio su Vucinic che protesta e alla fine si becca pure lui un giallo pochi minuti dopo, mentre Ibrahimovic dimostra di non essere al meglio e viene sostituito nell’intervallo da Maxi Lopez.

Si riprende e la Juve sembra poter controllare la situazione ma basta una disattenzione di Pepe che non copre la diagonale per mettere Mesbah di fronte alla porta. L’ex Lecce non sbaglia il colpo di testa in tuffo e, quando il cronometro segna appena 6’ della ripresa, il Milan è di nuovo in corsa, con i supplementari che distano solo gol. I due tecnici cambiano molti uomini (dentro Marchisio, Borriello e Nocerino tra gli altri) e ad un quarto d’ora dalla fine tocca a Del Piero lasciare il campo tra gli applausi scroscianti dei suoi tifosi.

Allegri gioca la sua ultima carta con un altro veterano (e un altro ex) di questa partita, vale a dire Pippo Inzaghi che rileva El Shaarawy: sono gli ultimi tentativi disperati del Milan che prima rischia di finire nuovamente sotto per un quasi autogol di Antonini, poi si porta sul 2-1 con un capolavoro di Maxi Lopez che si libera di due uomini al limite dell’area e scarica un destro micidiale sotto la traversa. Mancano dieci minuti alla fine e la situazione torna così in perfetta parità. A quattro minuti dalla fine l’occasionissima capita sui piedi di Borriello che scatta sul filo del fuorigioco e prova a sorprendere Amelia in uscita, ma il portiere milanista è attento e respinge in angolo. Dopo il 90’ prima Inzaghi e poi Vucinic, due volte, hanno il pallone che eviterebbe il supplementare ma la situazione non si sblocca e per le due regine del campionato arriva l’appendice che nessuno voleva per non dover sprecare energie extra.

Al quinto minuto del primo tempo supplementare un lampo nella notte: Vucinic calcia quasi da fermo ma esplode un destro poderoso che si infila sotto l’incrocio e riporta il punteggio in parità e la Juve avanti nel doppio confronto. Conte ha ormai perso la voce e chiede al suo vice Alessio di strillare indicazioni al posto suo, anche perché al Milan basterebbe un gol per tornare in finale di Coppa Italia. Quella rete però non arriva mai e la Juventus vola in finale.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply