Sport News – SportH24 » Biliardo & Uncategorized » Mondiale Snooker: in pieno svolgimento i quarti di finale

Mondiale Snooker: in pieno svolgimento i quarti di finale

by admin on martedì, maggio 1st, 2012

Il Mondiale di Sheffield cerca i suoi semifinalisti. Sono infatti in pieno svolgimento i quarti di finale del più importante torneo internazionale di snooker, con gli otto giocatori rimasti che hanno iniziato a darsi battaglia per proseguire la caccia al trofeo più ambito.
Partendo dalla zona alta del tabellone, la Scozia vive un attesissimo derby tra il grande Stephen Hendry, sette titoli mondiali al suo attivo, non più giovanissimo ma capace in questa edizione di ottenere contro Bingham l’undicesima serie perfetta (147 punti) della sua gloriosa carriera, e Stephen Maguire (nella foto), talento non sempre costante ma cristallino. Le prime sessioni hanno esaltato proprio quest’ultimo che si trova in vantaggio per 7-1 ma guai a sottovalutare l’orgoglio del dominatore degli anni ’90 che, in questa sua ennesima apparizione al Crucible, ha già mostrato lampi di classe inarrivabili anche per molti giovani talenti.
Il vincitore di questo match dovrà affrontare chi passerà il turno fra il sorprendente James Jones e Alistair Carter, vittorioso 13-12 in un ottavo di finale avvincente contro Judd Trump, considerato uno dei grandissimi favoriti dopo il ko all’esordio di Selby.
Nella parte bassa del tabellone Ryan Day è avanti 5-3 contro Matthew Stevens e, chiunque dovesse vincere, si ritroverebbe in semifinale in maniera del tutto impronosticabile. Stevens ha maggiore talento ma anche più alti e bassi, Day sembra più solido ma la pressione di poter raggiungere un grande risultato rischia di fare un brutto scherzo ad entrambi.
Gli occhi degli appassionati sono però tutti per l’altro quarto di finale che oppone l’australiano Neil Robertson e ‘The rocket’ Ronnie O’Sullivan; per l’inglese si può ripetere un po’ il discorso fatto per Hendry, di cui ha la classe unita ad un carisma e una personalità incredibili che lo hanno già portato a vincere tre titoli mondiali. Robertson, campione nel 2010, è un test durissimo per O’Sullivan ma gli amanti dello snooker pagherebbero di tasca propria per assistere ad una finale (improbabile) tra lui e Hendry.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply