Sport News – SportH24 » Basket » Montepaschi irriconoscibile. L’Olympiacos va sul 2-1

Montepaschi irriconoscibile. L’Olympiacos va sul 2-1

by admin on mercoledì, marzo 28th, 2012

Nessun verdetto definitivo nella serata di Eurolega, con due risultati netti a favore delle squadre padrone di casa che hanno imposto la legge del proprio fattore campo.

 

Olympiacos Atene-Montepaschi Siena 75-55

Una Montepaschi così brutta non si vedeva da tanto tempo. Probabilmente da un anno, da gara uno dei quarti di finale di Eurolega 2010/2011, disputata, guarda un po’, proprio al Pireo. Quella però era gara uno mentre la prestazione sconcertante di questa sera è arrivata in gara tre ed ha portato i greci sul 2-1 nella serie, ad una sola vittoria dall’accesso alla Final Four.

Siena è caduta 75-55 ma il punteggio non deve ingannare: se si esclude un avvio da 10-3 per i ragazzi di Pianigiani, la partita è stata una lunghissima agonia fatta di rimbalzi offensivi concessi ai greci, di forzature, di scelte sbagliate, di scarsa energia in ogni fase del gioco. Dal +7 Siena, l’Olympiacos si è portato avanti grazie soprattutto a Kyle Hines e ad una Montepaschi che ha completamente smarrito il filo del gioco. Andata al primo riposo sotto 14-12, la squadra toscana ha continuato a sbagliare l’impossibile anche con i suoi uomini migliori, a partire da McCalebb e Andersen, e non è precipitata subito sotto in maniera pesante solo perché l’Olympiacos di Ivkovic non ha saputo fare  molto meglio, mangiandosi canestri che sembravano già fatti con Printezis, Dorsey e Antic e incappando in una serata storta anche di Spanoulis. Il vantaggio in doppia cifra è arrivato solo a pochi secondi dalla sirena, quando Sloukas ha visto accolto dal ferro e dalla fortuna un suo tiro da oltre l’arco che ha fissato il punteggio sul 32-21.

L’inerzia è rimasta saldamente nelle mani dei biancorossi anche in avvio di ripresa, Siena ci ha messo quasi cinque minuti per segnare i primi due punti (dalla lunetta con Lavrinovic, tornato brutta copia di quello che aveva regalato lampi di classe in gara due) e così l’Olympiacos se n’è andato inesorabilmente, sulle ali di un Mantzaris autore di sei punti in pochi secondi e di una difesa capace di non lasciare nulla alla Montepaschi.

Pianigiani, pensando un po’ a gara quattro e un po’ alla pessima prova dei suoi, ha dato minuti nel finale ad Aradori e Ress, quest’ultimo, insieme a David Andersen e McCalebb, ha segnato qualche canestro quando ormai era troppo tardi, così Siena ha piazzato 25 punti nei dieci minuti finali, quasi lo stesso fatturato dei primi trenta minuti. L’Olympiacos ha vinto con merito, ha regalato spettacolo con Papanikolaou ed ora si è portato ad una vittoria dalle Final Four; Siena deve riflettere sui suoi errori e rialzarsi come fece un anno fa, al Pireo, dopo il clamoroso -48 rimediato in gara uno. L’impresa è possibile, si può ancora tornare in Toscana per la quinta e decisiva sfida.

 

Bilbao-CSKA Mosca 94-81

Nell’altro match disputato stasera, grande sorpresa per la vittoria di Bilbao che ha trascinato a gara quattro la serie contro il favoritissimo CSKA Mosca. Bachi sempre avanti contro ujna squadra che aveva subito solo due sconfitte finora in tutta l’Eurolega, l’allungo prepotente è arrivato nel terzo periodo grazie ai canestri di Banic e agli assist di Jackson. Molto bene Vassiliadis e Mumbru che hanno garantito solidità ed energia, mentre per il CSKA gli unici  salvarsi sono stati Krstic (22 con 9/9 al tiro) e Shved (5/7 da tre punti).

Venerdì si giocheranno le quarte gare Olympiacos-Montepaschi Siena e Bilbao-CSKA Mosca. Domani invece Maccabi Tel Aviv-Panathinaikos

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply