Sport News – SportH24 » Motociclismo » Moto GP: Stoner in pole all’Estoril ma sono tutti vicinissimi

Moto GP: Stoner in pole all’Estoril ma sono tutti vicinissimi

by admin on sabato, maggio 5th, 2012

Stoner e Pedrosa davanti a tutti, ma distacchi minimi e battaglia che si preannuncia apertissima anche per le posizioni di vertice. Le prove ufficiali del terzo gran premio stagione per il campionato mondiale Moto GP, disputate sul circuito portoghese, hanno evidenziato che, almeno su questa pista, le differenze cronometriche sono minime, al punto che Valentino Rossi, nono e dunque costretto a scattare dalla terza fila (che di questi tempi non è nemmeno malaccio), ha accusato meno di nove decimi di ritardo dall’uomo che si è preso la pole position.

Le voci in settimana su un suo possibile ritiro anticipato per la ‘saudade’ dell’Australia non hanno evidentemente destabilizzato il campione mondiale in carica che, con un giro da 1’37”188, ha saputo resistere agli assalti di due avversari agguerriti come il compagno di squadra Pedrosa, poi finito ad appena 13 millesimi, e il portacolori della Yamaha Cal Crutchlow che, con un solo decimo di ritardo, ha dimostrato di saper stare davanti al compagno di team Jorge Lorenzo almeno in prova.

Lo spagnolo si è dovuto accontentare del quarto posto, comunque a meno di tre decimi da Stoner, in una classifica molto serrata che, per quel che riguarda gli italiani, ha fatto registrare il settimo posto di Dovizioso e il nono di Valentino Rossi, preceduto da Barbera che è stato il migliore delle Ducati.

Le prove sono state interrotte quando mancavano circa dodici minuti per uno spettacolare incidente che è costato la probabile frattura della clavicola a Colin Edwards; l’americano è stato centrato dalla moto di Randy de Puniet ed ha sbattuto violentemente la spalla sinistra contro l’asfalto, dovendo ricorrere alle cure dei sanitari nella clinica mobile.

In Moto3 c’è stato il sesto posto del nostro giovane talento Romano Fenati che si è lamentato per non aver trovato nessuno in rettilineo di cui poter sfruttare la scia. In gara però sarà un’altra storia e il marchigiano cercherà di tenere fede al suo ruolo di leader del Mondiale.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply