Sport News – SportH24 » Olimpiadi » Olimpiadi: per fortuna che c’è il fioretto femminile…

Olimpiadi: per fortuna che c’è il fioretto femminile…

by admin on venerdì, agosto 3rd, 2012

Certe campionesse non tradiscono mai. Sono più forti delle pressioni, dei paesi emergenti che cercano di buttarle giù dal trono, delle avversarie che provano a fare l’assalto della vita per un’impresa da raccontare ai nipotini. Ma non ci riescono, perché le nostre fiorettiste sono delle ‘cannibali’, vincono tutto e lasciano solo le briciole agli altri.

Il modo in cui si sono prese l’oro nella gara a squadre non ammette repliche, è il segno di una supremazia schiacciante non solo sulla Gran Bretagna, avversaria decisamente di basso livello incontrata nei quarti di finale, ma anche su scuole con una tradizione ben maggiore, come la Francia, travolta in semifinale, o la Russia, battuta 45-31 in finale ma dopo che le azzurre erano volate anche sul +20. Una medaglia mai in discussione e frutto di un gruppo che, ancora una volta, non ha sbagliato nulla, ha avuto le sue tre super campionesse (Di Francisca, Errigo e Vezzali) capaci di confermare la superiorità già mostrata nell’individuale dove avevano  monopolizzato il podio ed ha concesso spazio anche alla ‘riserva’, Ilaria Salvatori, che ha tirato in finale meritandosi anche lei la sua medaglia d’oro.

Grazie alle nostre più forti atlete, ragazze che non fanno polemiche ma che pensano solo a vincere, l’Italia è salita a quota quattro ori e dodici medaglie complessive, sognando ora di incrementare il bottino nel giorno in cui scatta l’atletica (ma la regina delle discipline non ci sorride molto..) e soprattutto nel giorno in cui tornano in pedana gli sciabolatori per la prova a squadre. La squadra azzurra con Occhiuzzi (argento individuale), Montano e Tarantino si è qualificata per le semifinali superando 45-44 nei quarti la Bielorussia. Il podio è molto vicino, sperando che, nel frattempo, si sveglino anche le altre discipline che non ci stanno certo regalando molte soddisfazioni.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply