Sport News – SportH24 » Olimpiadi » Olimpiadi: Settebello e Italvolley maschile salvano gli sport di squadra

Olimpiadi: Settebello e Italvolley maschile salvano gli sport di squadra

by admin on giovedì, agosto 9th, 2012

Non abbiamo vinto nessuna medaglia, ma quella di ieri è stata ugualmente una giornata positiva per il nostro sport alle Olimpiadi. In primo luogo ci è arrivata la notizia di un podio sicuro, di cui resta solo da stabilire il gradino; ancora una volta è stato il pugilato a darci questa soddisfazione, con uno degli atleti forse meno attesi della spedizione azzurra. Vincenzo Mangiacapre, a differenza dei suoi compagni Cammarelle e Russo, anche loro medagliati sicuri, e di boxeur esperti come Picardi e Valentino, eliminati nei giorni scorsi, non aveva esperienze olimpiche alle spalle e, pur essendo un valido combattente, non era pronosticato per un posto sul podio. Invece ha smentito tutti, superando il temibile kazako Yeleussinov nei quarti di finale per 16-12, vincendo tutte e tre le riprese, ed ora avrà davanti il quotatissimo cubano Iglesias Sotolongo per provare ad allungare ancora il suo sogno dorato.

Quella di ieri è stata però anche la giornata del riscatto per i nostri sport di squadra: dopo le eliminazioni premature del Setterosa e del volley femminile, che ha fallito per la seconda volta di fila l’appuntamento con il podio olimpico, e l’assenza totale di calcio e basket (per non parlare di pallamano e hockey su prato), si rischiava la débacle totale, ma sono stati bravissimi il Settebello di Alessandro Campagna e l’Italia maschile del volley a tenere vivi i sogni di una medaglia nelle discipline di squadre.

Nella pallanuoto è andata in scena una delle sfide più classiche del panorama internazionale, con gli azzurri opposti ai maestri dell’Ungheria: è finita 11-9 per noi con il trio Presciutti-Figlioli-Felugo a bombardare la porta avversaria e una prestazione tatticamente perfetta di tutti i giocatori. Campagna ha confessato che la squadra ha lavorato per essere al top della forma a questo punto e si è detto fiducioso nella possibilità di battere in semifinale anche i campionissimi della Serbia, candidati numero uno all’oro. Davvero singolare che l’Italia sia l’unica ‘intrusa’ in un quartetto di semifinaliste che, altrimenti, è tutto targato ex-Jugoslavia. L’altra sfida che vale un posto in finale sarà infatti Croazia-Montenegro.

Nel volley il capolavoro azzurro, anche qui dopo un girone balbettante, è arrivato sotto forma di un eloquente 3-0 agli Stati Uniti. Dopo un primo set lottato e vinto 28-26, il sestetto di Berruto non ha più concesso nulla, vincendo gli altri due parziali con un netto e identico 25-20. Come per il Settebello, anche per la pallavolo l’avversario in semifinale sarà di quelli da far tremare i polsi: Italia-Brasile è stato infatti lo scontro al più alto livello degli anni Novanta e pure nella decade successiva è valso medaglie olimpiche, mondiali e di World League. Sognare è lecito anche in questo caso.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply