Sport News – SportH24 » Olimpiadi » Olimpiadi: storica stretta di mano fra atleti delle due Coree

Olimpiadi: storica stretta di mano fra atleti delle due Coree

by admin on lunedì, agosto 6th, 2012

Dove non arriva, talvolta per pigrizia, la politica, può invece arrivare lo sport, che ha logiche meno complesse e dove il rispetto e l’amicizia si conquistano con il sudore e il sacrificio, non con il nome del paese scritto sulla schiena.

Avevamo iniziato a raccontare la storia di queste Olimpiadi parlando di una gaffe clamorosa che aveva quasi creato un caso diplomatico; al momento di entrare in campo per una gara di calcio femminile, le giocatrici della Corea del Nord avevano visto sul maxi-schermo dello stadio il proprio nome associato alla bandiera della Corea del Sud. Da lì il loro rifiuto a scendere in campo e quasi un’ora di trattative e di mediazioni per ricucire lo spiacevole incidente che, se fosse avvenuto tra due paesi qualsiasi, non avrebbe certo prodotto quel tipo di reazione.

Piace allora raccontare che, nel torneo di tennistavolo (o ping pong) maschile, siano stati proprio un giocatore sudcoreano ed uno nordcoreano, con il suo allenatore, i protagonisti di un gesto distensivo e davvero straordinario: Ryu Seung Min, della Corea del Sud, ha stretto la mano al suo avversario Kim Hyok Bong, nordcoreano, e all’allenatore del suo rivale (nella foto), un gesto apparentemente semplice ed automatico al termine di qualsiasi competizione sportiva (ma non ditelo ai giocatori di calcio che non lo facevano mai finchè non è stato imposto come ‘terzo tempo’) ma dall’elevato contenuto simbolico tra due paesi separati da questioni ben più profonde di una partita di ping pong.

Un applauso ideale da parte nostra a tutti i protagonisti di questo momento a suo modo storico.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply