Sport News – SportH24 » Olimpiadi » Olimpiadi: tre bronzi da volley, mountain bike e ritmica

Olimpiadi: tre bronzi da volley, mountain bike e ritmica

by admin on domenica, agosto 12th, 2012

Una gara sostanzialmente perfetta e una rivincita arrivata nel momento più importante, cioè quando valeva una medaglia. L’Italvolley è tornata su un podio olimpico dopo il bronzo di Sidney 2000 grazie all’impresa dei ragazzi di Mauro Berruto che hanno sconfitto per 3-1 la Bulgaria nella sfida che valeva il terzo posto e, di conseguenza, la medaglia di bronzo.

Rivali già nel girone eliminatorio, le due squadre avevano dato vita ad un match a senso unico per i bulgari che si erano imposti per 3-0 ma, come prevedibile, questo secondo faccia a faccia è stato totalmente differente. L’Italia arrendevole e dimessa della semifinale contro il Brasile ha ceduto il posto ad un gruppo praticamente perfetto che è partito alla grande, aggiudicandosi il primo parziale per 25-19. Nel secondo set qualche pausa in più per gli azzurri e i bulgari ne hanno prontamente approfittato per chiudere 25-23 e portarsi sull’1-1. Solo un attimo di sbandamento perché la nazionale di Berruto, poderosa in battuta e trascinata dal cuore di capitan Mastrangelo, ha nuovamente preso il comando delle operazioni, imponendosi 25-22 nel terzo set. Ancora azzurri a menare le danze nel quarto, la Bulgaria ha provato a rimanere in scia e, con qualche parziale positivo, si è tenuta aggrappata alla speranza di arrivare almeno al quinto set. Niente da fare perché le bombe di capitan Savani e Parodi, la sagacia del palleggiatore Travica e l’ultimo primo tempo di Birarelli hanno regalato la medaglia sognata ed ambita.

Pochi minuti dopo c’è stato un altro bronzo, medaglia numero 25, grazie a Marco Aurelio Fontana nella mountain bike. Davvero sfortunato l’atleta azzurro che, in fuga sin dall’inizio con il ceco Kulhavy e lo svizzero Schurter, è stato tradito da un incidente meccanico nell’ultimo giro, perdendo la sella della sua bici. Costretto a rallentare il ritmo e a vedere i suoi due compagni di fuga andare a giocarsi oro e argento, Fontana è stato eccezionale nel difendere almeno la terza piazza, portando all’Italia, proprio nell’ultima giornata, la prima medaglia del ciclismo.

Ed è stata di bronzo anche la nazionale di ginnastica ritmica che, dopo l’esercizio alle cinque palle era seconda alle spalle della Russia e non era stata certo premiata dai giudici. Sembrava possibile rincorrere l’oro ma un errore grossolano delle ‘farfalle’ nell’esercizio a cerchi e nastri (un nastro caduto e finito fuori pedana) ha messo fuori gioco le azzurre che sono state anche scavalcate dalla Bielorussia di mezzo decimo, portando tuttavia la prima medaglia della storia alla ginnastica ritmica nazionale. Una delusione parzialmente mitigata dal bronzo, ma la grazia e la leggiadria delle nostre ragazze saranno certamente protagoniste anche fra quattro anni a Rio.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply