Sport News – SportH24 » Olimpiadi » Olimpiadi, tutto pronto per la cerimonia inaugurale

Olimpiadi, tutto pronto per la cerimonia inaugurale

by admin on venerdì, luglio 27th, 2012

 

Oltre tre ore di spettacolo che daranno il via ad una rassegna olimpica già iniziata in realtà, con alcuni sport (tipo sua maestà il pallone) che hanno disputato molti incontri. Questa sera le Olimpiadi di Londra 2012 partiranno con la cerimonia inaugurale che vedrà la regia di Danny Boyle, autore di ‘The Millionaire’ e ‘Trainspotting’, effetti speciali degni di un kolossal hollywoodiano, addirittura la Regina Elisabetta II che avrà una sua parte così come il calciatore David Beckham e l’attuale James Bond che arriverà trasportato da un elicottero.

Lo spettacolo si chiamerà ‘Isole della meraviglia’ e dovrà dare un’immagine fedele di quello che sono le Isole Britanniche. Musica, colori, suoni, tutto il repertorio classico delle cerimonie inaugurali, magari con qualche colpo a sorpresa che non dovrebbe mancare.

Il dubbio sull’ultimo tedoforo dovrebbe essersi risolto a favore del canottiere Steven Redgrave, fuoriclasse assoluto, ma anche in questo caso non sono esclusi colpi di scena con altri nomi celebri dello sport britannico del recente passato. Saranno 204 le nazioni e le delegazioni che sfileranno sulla pista dello stadio Olimpico di Londra, anche se qualche atleta dovrà gareggiare sotto la bandiera del CIO perché non può farlo con quella del suo paese (come i portacolori delle Antille Olandesi).

Uno spettacolo per tutti, a rescindere da come andranno poi le gare. Per una sera, a partire dalle 21, il mondo sarà unito e la speranza è che la tregua olimpica diventi motivo di pacificazione per tutti i popoli, anche nel ricordo di quel lontano 1972 quando le Olimpiadi di Monaco vennero bagnate dal sangue di atleti e tecnici israeliani uccisi da terroristi palestinesi.

Un ricordo che ha creato polemiche per la decisione del CIO di non concedere un minuto di silenzio durante la cerimonia. Stasera il pensiero di molti andrà a quei giorni, ma ciò che più conta è che, d’ora in avanti, non ci siano altri eventi così tragici da ricordare.

Pensiamo solo a goderci lo spettacolo.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply