Sport News – SportH24 » Basket NBA » Playoff NBA: Boston-Philadelphia come negli anni ’80, Denver alla settima

Playoff NBA: Boston-Philadelphia come negli anni ’80, Denver alla settima

by admin on venerdì, maggio 11th, 2012

Cadono le teste di serie numero uno e quattro ad Est, configurando una semifinale che riporta indietro di circa trent’anni gli appassionati di basket NBA: Boston contro Philadelphia, Celtics contro 76ers, quasi come ai tempi di Larry Bird contro Julius Erving e Robert Parish contro Moses Malone.
I Celtics hanno piegato 83-80 Atlanta in gara sei di una serie all’insegna del grande equilibrio, ad eccezione del quarto match dominato dai biancoverdi. Dopo un iniziale vantaggio di Atlanta, il quintetto di coach Rivers ha reagito con un 16-0 ispirato da Rondo e messo in atto dalla coppia Garnett-Pierce. L’ex Minnesota è stato devastante (28 punti e 14 rimbalzi) ed ha trovato un degno compare nel capitano che ne ha realizzati 19. Gli Hawks però non hanno mollato, anzi si sono rifatti sotto con l’energia di Horford e Smith e con i canestri di Johnson. Si è così arrivati ai minuti decisivi col sorpasso Atlanta sul 77-76 grazie a Smith, ma la risposta di Boston è arrivata con un canestro di Garnett e la stoppata di Pierce ai danni di Johnson. Gli ospiti hanno avuto l’occasione di trascinare il match al supplementare quando Horford, con poco più di 2 secondi da giocare, è andato in lunetta sull’81-79. Il lungo degli Hawks ha però fatto solo 1 su 2 e il successivo fallo ha concesso due liberi a Pierce che non si è fatto pregare nel siglare l’83-80 conclusivo.
Ora i Celtics se la vedranno con Philadelphia che, approfittando delle assenze di Rose e Noah, ha eliminato i numeri uno del tabellone ad Est vincendo gara sei per 79-78: è solo la quinta volta che succede nei playoff NBA ma è un risultato figlio dei problemi che hanno colpito i Bulls e di sicuro il pronostico al turno successivo pende dalla parte di Boston. Brava comunque Philadelphia ad uscire vittoriosa da una partita giocata sui ritmi e con i punteggi che più piacciono ai Bulls; decisivi in questo caso due liberi di Iguodala (top score con 20 punti) che, a due secondi e due decimi dalla sirena, hanno dato il vantaggio decisivo ai 76ers. A Chicago non sono bastati 19 punti e 17 rimbalzi di Luol Deng.
Tutto rinviato invece tra Denver e Los Angeles Lakers. I gialloviola, che erano avanti 3-1 nella serie, hanno perso 113-96 nella sesta partita disputata in Colorado ed ora avranno tutta la pressione di dover chiudere in casa per regalarsi un secondo turno da scintille contro Oklahoma City (l’ultima volta che si sono incontrate ci fu la famosa gomitata di World Peace a Harden). La firma sul successo dei Nuggets l’ha messa il play Ty Lawson con 32 punti, ma un contributo solido è arrivato anche da Brewer (18) e dal nostro Danilo Gallinari, autore di 12 punti cui ha aggiunto 7 assist e 4 rimbalzi in 28′ di gioco. Nei Lakers, come in gara cinque, Bryant (31) è rimasto solo a contrastare gli avversari e a nulla sono serviti i 16 rimbalzi (con 11 punti) di Bynum. Ora non resta che attendere gara sette con il rientro di World Peace dalla squalifica: sarà lui l’arma in più per i Lakers?



Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply