Sport News – SportH24 » Basket NBA » Playoff NBA: Clippers ok alla settima. Miami, buona la prima

Playoff NBA: Clippers ok alla settima. Miami, buona la prima

by admin on lunedì, Mag 14th, 2012

A Los Angeles piace soffrire fino alla settima gara; lo avevano fatto i Lakers e il bis è arrivato dai Clipppers, corsari 82-72 a Memphis nella sfida che determinava, senza ulteriori appelli, l’ultima squadra promossa alle semifinali dell’Ovest nei playoff NBA.

Avanti 3-1 e poi raggiunti 3-3, i Clippers partivano nettamente sfavoriti, complice il fattore campo che sorrideva a Memphis e le condizioni fisiche precarie dei propri leader Chris Paul e Blake Griffin. Ma se i big non sono al 100%, le gare si possono vincere ugualmente con la difesa e Los Angeles lo ha fatto, appoggiandosi alle iniziative della panchina (soprattutto Nick Young) e a qualche lampo di classe di Paul. Memphis non ha avuto il solito contributo da Randolph e soprattutto da Conley, Gasol ha fatto il suo (19) e Gay, con 11 punti nella terza frazione, ha provato a tenere in vita la squadra di casa che però ha perso la scia dei californiani quando un quintetto con Paul e quattro panchinari ha centrato il break di 11-2 che ha spaccato in due l’incontro. Tante forzature e pochi canestri per Memphis, così saranno i Clippers a tornare presto in campo per sfidare i numero uno ad Ovest, i San Antonio Spurs.

Ad Est invece, dove nessuna serie ha avuto bisogno della settima partita, sono già iniziate le semifinali e, dopo il successo al fotofinish di Boston su Philadelphia, c’è stato anche quello di Miami su Indiana per 95-86. I Pacers sono partiti bene con Hibbert e West, hanno fatto corsa di testa in tutto il primo tempo ed hanno approfittato di un inizio lento sia di Wade che di James, premiato prima della palla a due dalla Commissioner David Stern con il trofeo di MVP della stagione regolare. La ripresa ha visto i primi lampi di classe di James che ha riportato a contatto Miami, i Pacers hanno dovuto fare i conti con i problemi di falli di Hibbert e Hill ma non hanno mai mollato, nemmeno quando si sono trovati indietro pesantemente. Una tripla di Hill li ha riavvicinati fino al -1 ma LeBron James (32 punti) e Wade (29) hanno messo il sigillo sulla vittoria, ottenuta nonostante l’uscita per un guaio fisico di Bosh.



Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply