Sport News – SportH24 » Basket NBA » Playoff NBA: Miami e Oklahoma City sul 2-0, Stoudemire impazzisce!

Playoff NBA: Miami e Oklahoma City sul 2-0, Stoudemire impazzisce!

by admin on martedì, maggio 1st, 2012

Una serie in parità e due che prendono invece in maniera decisa la strada di chi ha il vantaggio del fattore campo. Altri tre match nella nottata NBA con altrettanti successi di chi giocava in casa ma se per Miami e Oklahoma City, tra le favorite per il titolo, si tratta di vittorie che valgono il 2-0, tra Indiana e Orlando la situazione è in parità e ci sarà ancora molto da giocare.

A Miami gli Heat distribuiscono bene i punti tra i loro big three e, dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato grazie alla buona vena di New York e ad uno scatenato Anthony (15 punti nei primi 12 minuti), allungano nella ripresa senza però mai spaccare in due la gara. Il quintetto della Florida si impone 104-94 con Wade miglior realizzatore a quota 25, Bosh ne aggiunge 21 e James 19, giocando parecchi minuti anche da play, ma la bruttissima notizia per i Knicks è arrivata alla fine del match, causa un gesto stupido di Amar’e Stoudemire; al rientro negli spogliatoi, l’ex Phoenix ha colpito con un pugno la scatola che conteneva un estintore e si è ferito profondamente alla mano sinistra, dovendo ricorrere a diversi punti di sutura. Secondo fonti vicine alla squadra di coach Woodson, potrebbe aver già chiuso la sua stagione e sarebbe un’assenza da aggiungere a quelle ormai sicure di Shumpert e Lin: troppo per competere con uno squadrone come Miami.

Bene anche Oklahoma City che ha piegato 102-99 la resistenza dei campioni in carica di Dallas: i Thunder sembravano padroni del match già nel secondo periodo (+16) con Durant e Westbrook scatenati, poi però c’è stata la rimonta dei Mavericks con Nowitzki a duellare e litigare con Ibaka e Perkins. Una schiacciata di West ha portato avanti Dallas sul 73-72 ed è iniziata un’altra gara, fatta di suspence, giocate importanti dai big (bene anche Carter per Dallas) e, nel minuto conclusivo, sei tiri liberi realizzati da Oklahoma City con Durant e Harden, determinanti per decretare la vittoria dei Thunder. Due gare chiuse con uno scarto complessivo di quattro punti che però valgono il 2-0 della giovane formazione dell’Oklahoma, ed ora i campioni di Dallas sono con le spalle al muro. Devono vincere due volte in casa se vogliono tenere vive le speranze di restare in corsa.

Parità invece tra Indiana e Orlando dopo che i Pacers hanno piegato 93-78 i Magic; questa volta non è bastato il gioco dal perimetro al team della Florida per ripetere l’impresa di gara uno, Indiana ha trovato ben tre giocatori da 18 punti (Hill, Granger e West) ed ora si sposta in casa dei rivali per cercare di riprendersi il vantaggio del fattore campo dopo la caduta della prima gara.



Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply