Sport News – SportH24 » Basket NBA » Playoff NBA: volano i Lakers, pareggiano Boston e Phila

Playoff NBA: volano i Lakers, pareggiano Boston e Phila

by admin on mercoledì, maggio 2nd, 2012

Lakers strepitosi, Bulls sotto choc per il ko di Rose e dunque sconfitti, Celtics orgogliosi e corsari.

In queste brevi definizioni c’è la sintesi della notte NBA che ha spinto Los Angeles sul 2-0 contro Denver ed ha riportato in parità due serie ad Est, dove comunque le disgrazie altrui non fanno che aumentare le possibilità di trionfo dei Miami Heat.

Si diceva dei Lakers, vittoriosi per 104-100 sui Denver Nuggets: forse la squalifica di Metta World Peace aveva tratto in inganno tutti, compresi i giocatori di Denver, che pensavano di trovarsi davanti un’avversaria arrendevole. La compagine californiana, al contrario, ha fatto l’en plein in casa e se in gara uno il protagonista era stato Bynum, in gara due c’è stato il dominio di Kobe Bryant (36 punti) che ha però trovato nello stesso pivot e nello spagnolo Gasol due spalle fenomenali. Dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, complice a grande tenuta sotto canestro del quintetto di George Karl, i Lakers sono saliti in cattedra nella ripresa, portandosi avanti anche di 19 punti. I Nuggets però non hanno mollato, sono rientrati a contatto con molti canestri di Lawson e di Danilo Gallinari ed hanno messo paura ai gialloviola (98-94 a pochi minuti dal termine) ma, con il pallone diventato pesante, è stato il solito Bryant a infilare tutti i centri più pesanti e a portare i Lakers sul 2-0, molto vicini all’approdo in semifinale di Conference.

Ad Est grande colpo di Philadelphia che ha espugnato 109-92 il parquet di Chicago rimettendo in parità la serie teoricamente più sbilanciata (prima contro ottava); i Bulls, senza Rose ormai fuori per la stagione, hanno ottenuto un contributo solido da Noah, precisissimo al tiro (10/11) e concreto a rimbalzo (8) ma, dopo un iniziale vantaggio, hanno subito la rimonta dei 76ers, sospinti da Holiday (26 con 3/3 nelle triple), Williams e Evan Turner. Il terzo periodo da 34-16 ha deciso la sfida che ora si sposta a Philadelphia con la curiosità di vedere se i Bulls sapranno rialzare la testa.

Chi ha rialzato decisamente la testa sono i Boston Celtics che, dopo il ko in gara uno ad Atlanta e la squalifica per una giornata di Rajon Rondo, hanno reagito battendo 87-80 gli Hawks e preparandosi per due gare molto intense sul proprio parquet. Decisiva la difesa di coach Doc Rivers che ha guidato la rimonta dal -11 nel secondo tempo; al resto ci ha pensato capitan Pierce, semplicemente immarcabile per chiunque e in grado di infilare 36 punti cui ha aggiunto 14 rimbalzi. Vista anche l’assenza di Allen, sono stati proprio ‘The Truth’ e Kevin Garnett (15 punti, 12 rimbalzi e 5 assist) a ridare fiato e speranze ai tifosi di Boston che sognano un’altra zampata da parte di una squadra considerata, forse frettolosamente, troppo vecchia per ambire ad un altro titolo NBA.


Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply