Sport News – SportH24 » Calcio » Ranking Fifa: l’Italia scivola in 12esima posizione

Ranking Fifa: l’Italia scivola in 12esima posizione

by admin on mercoledì, aprile 11th, 2012

A volte i criteri utilizzati per stabilire la classifica Fifa, quella che riguarda le nazionali, sembrano decisamente astrusi e incomprensibili. Non sempre la graduatoria rispecchia il reale valore delle squadre che vi vengono inserite, ma altrettanto spesso i cambiamenti sono un indice del reale andamento del movimento calcistico in quella nazione.

Ecco allora che l’ultimo ranking Fifa pubblicato in questi giorni e valido per il mese di aprile ha riservato una sgradita sorpresa (fino ad un certo punto) all’Italia: la nostra nazionale è infatti uscita dalle prime dieci posizioni, attestandosi in 12esima piazza con un peggioramento di tre posti rispetto alla classifica precedente.

Un colpo all’orgoglio italico che ci vede sempre come grandi campioni del pallone, ma anche lo specchio fedele delle brutte prestazioni fornite dalle ultime amichevoli, terminate con la sconfitta sia di fronte all’Uruguay che con gli Usa. I sudamericani, guidati da Cavani, hanno compiuto un balzo un avanti notevole ed ora sono terzi, alle spalle solamente dei campioni europei e mondiali della Spagna e della Germania. Subito giù dal podio l’Olanda che precede Portogallo, Brasile, Inghilterra, Croazia, Danimarca e, al decimo posto, Argentina.

Se la leadership iberica non corre rischi almeno fino agli Europei che si disputeranno quest’anno in Polonia e Ucraina, le posizioni dalla quinta in avanti sono molto vicine e tutti possono ambire a crescere nel ranking, a patto di mettere insieme qualche buon risultato.

Ma questo calo di tre posti rispecchia il momento del calcio italiano? La risposta è sì, non solo per quanto riguarda la Nazionale (già citati i due ko in amichevole) ma anche per i club che, a conti fatti, sono fuori dalle semifinali delle due principali competizioni continentali. La Spagna domina anche fra i club (cinque semifinaliste su otto fra Champions ed Europa League), poi ci sono Portogallo, Germania e Inghilterra. Noi dobbiamo inseguire, sia come club che nella Nazionale.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply