Sport News – SportH24 » Calcio » Serie A: la Juve rifila cinque sberle alla Fiorentina

Serie A: la Juve rifila cinque sberle alla Fiorentina

by admin on domenica, Marzo 18th, 2012

La Juve non sa vincere…il problema principale è l’attacco…i centrocampisti non segnano più…tante belle (o brutte, dipende dai punti di vista) frasi che sono state spazzate via in un sabato sera fiorentino che rimarrà a lungo nella memoria dei tifosi della ‘Vecchia Signora’ e, per motivi diversi, in quella dei sostenitori viola. Il 17 marzo verrà ricordato per molto tempo perché vincere 5-0 contro la Fiorentina, per giunta in trasferta, non è una cosa che capita di frequente e, vista la rivalità tra le due tifoserie, è una data che sarà cerchiata in rosso nel calendario juventino. La squadra di Antonio Conte doveva rispondere al Milan, vittorioso nell’anticipo contro il Parma, e soprattutto cancellare la lunga sequenza di pareggi che era costata il primo posto in classifica. Questa risposta è arrivata e nel modo più fragoroso possibile, tanto che qualche supporter bianconero avrebbe voluto tenere qualcuno di questi goal per uno dei tanti pareggi delle settimane scorse.

La gara si mette subito bene per la Juve che sblocca il risultato con Vucinic, proprio uno dei giocatori più attesi vista la sua scarsa prolificità in zona gol, protagonista poco prima con un palo colpito. La Fiorentina, priva di Jovetic e Behrami, resta in dieci per un’espulsione sciocca di Cerci che colpisce con un calcetto nel sedere De Ceglie e viene cacciato dal campo. A differenza di altre circostanze, la Juve segna quasi ogni volta che affonda e così inizia il festival dei centrocampisti, anche loro finiti sotto accusa: Vidal sfrutta un bel pallone servito da Vucinic e firma il 2-0 al 28’ del primo tempo. Ci sarebbe il tempo per recuperare ma la Fiorentina è troppo vulnerabile e quando la Juve decide di spingere fa malissimo. Nella ripresa torna al gol Marchisio, poi scrive il suo nome nel tabellino anche Pirlo, il migliore in campo dopo un eccezionale Vucinic, e l’ultimo sigillo è di Padoin. Per la Fiorentina una sconfitta pesantissima, per la Juve la degna risposta al guanto di sfida lanciato dal Milan. Il duello per lo scudetto prosegue.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply