Sport News – SportH24 » Calcio » Serie A: Milan infuriato a Catania, crolla la Lazio

Serie A: Milan infuriato a Catania, crolla la Lazio

by admin on domenica, aprile 1st, 2012

Anticipi ‘frizzanti’ nel sabato del calcio di serie A: il Milan si lamenta tantissimo perché non si vede concedere un gol regolare ed è costretto al pareggio sul campo di Catania, la Lazio parte malissimo e crolla a Parma, dando una grande chance a tutte le altre formazioni che stanno lottando per la terza piazza.

Il primo match è quello che mette di fronte Catania e Milan, con i rossoneri vogliosi di confermare il proprio vantaggio sulla Juventus e magari convinti di approfittare dello scontro fra bianconeri e Napoli che potrebbe togliere punti preziosi ai ragazzi di Conte.

Il Milan, reduce dallo 0-0 in Champions con il Barcellona, sbatte inizialmente con un buon Catania che crea occasioni con Bergessio, poi però sono gli uomini di Allegri a sbloccare il risultato sull’asse Robinho-Ibrahimovic, con lo svedese che serve un pallone invitante per il brasiliano, freddissimo a infilare il pallone in rete. La replica è firmata da Gomez che però colpisce la traversa, così le due squadre tornano negli spogliatoi con i rossoneri avanti. Il Catania parte molto aggressivo nella ripresa, sfiora il gol in un paio di occasioni e lo trova poi con Spolli su azione susseguente a calcio d’angolo. Il Milan sembra accusare il colpo ma l’episodio che fa arrabbiare anche Galliani arriva poco più tardi, quando Robinho supera Carrizo in uscita e calcia il pallone che si dirige verso la porta; la respinta del difensora Marchese arriva forse oltre la linea ma il guardalinee non segnala nulla e si va avanti sull’1-1, malgrado le ultime occasioni e un paio di fuorigioco anch’essi contestati dagli ospiti.

In serata arrivano tre punti pesanti per il Parma di Donadoni che, grazie ad una paretnza super, si ritrova in vantaggio 2-0 dopo poco più di un quarto d’ora nei confronti della Lazio con le reti di Mariga, la prima in campionato, e Floccari, uno degli ex di questa sfida. I biancocelesti accorciano le distanze con Scaloni, entrato al posto dell’infortunato Dias, che calcia dalla distanza e trova la deviazione decisiva di Gobbi, ma il Parma resta molto concentrato e grintoso e nella ripresa, anche dopo un black-out che obbliga l’arbitro Giannoccaro a interrompere il match per qualche minuto. La Lazio fallisce una buona opportunità con Kozak e capitola definitivamente a venti dalla fine con Floccari che sigla la sua doppietta personale raccogliendo un bel calcio piazzato di Giovinco. Per gli emiliani è la rete della festa mentre i biancocelesti, senza Klose e con Hernanes inizialmente in panchina, uno stop che pesa nella corsa verso il terzo posto utile per la Champions.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply