Sport News – SportH24 » Calcio » Serie A: Milan ko in casa, è sorpasso Juve!

Serie A: Milan ko in casa, è sorpasso Juve!

by admin on domenica, aprile 8th, 2012

Sembrava un turno favorevole al Milan, invece è successo il patatrac: il Milan è stato sconfitto clamorosamente in casa dalla Fiorentina per 2-1 mentre la Juventus ha espugnato il Barbera di Palermo per 2-0 e così il sorpasso dei bianconeri è diventato realtà.

I rossoneri di Allegri, avanti con Ibrahimovic su rigore, sono stati raggiunti da Jovetic e, dopo aver salutato con applausi scroscianti il ritorno in campo di Cassano, hanno dovuto digerire il boccone amarissimo della rete di Amauri che, nel finale, ha trasformato una giornata sulla carta positiva in un incubo, dando invece ossigeno alla Fiorentina.

Scesa in campo conoscendo il risultato di San Siro, la Juve ha capitalizzato nella ripresa le occasioni create contro un Palermo alle prese con molte assenze. Bonucci al 56’ e Quagliarella al 69’ hanno messo la gara in discesa per i bianconeri che hanno controllato il finale senza troppi affanni e sono tornati in vetta.

E’ stata una giornata strepitosa anche per la Lazio che, come aveva chiesto Reja, ha sfruttato lo scontro diretto casalingo con il Napoli per conservare la terza piazza e, forse, eliminare gli uomini di Mazzarri dalla corsa alla Champions League. Alla rete di Candreva ha risposto Pandev ma è stato Mauri, con una rovesciata da spellarsi le mani, a ridare il vantaggio ai biancocelesti. Nel finale un rigore trasformato da Ledesma ha chiuso i conti, lasciando la Lazio a +3 sull’Udinese che ha battuto, sempre per 3-1, il Parma. Per una volta non è stato Di Natale il bomber ma Asamoah, a segno al 46’ e al 92’, ma anche Totò ci ha messo la firma al 56’ salendo a quota 20 nella classifica realizzatori. Per gli emiliani rete della bandiera di Lucarelli.

Fuori dalla corsa l’Inter che ha dovuto inseguire due volte contro il Cagliari ma non ha poi saputo sfruttare la superiorità numerica nella mezz’ora finale. Sardi avanti al 6’ con Astori e pareggio immediato di Milito, Pinilla in rete al 61’ e definitivo 2-2 tre minuti dopo con Cambiasso, ma Stramaccioni non può certo essere contento.

Ancora di meno lo sarà Luis Enrique, visto che la sua Roma è stata travolta dal Lecce ed ha reso meno pesante il passivo solo nel finale. Salentini a segno quattro volte grazie alle doppiette di Muriel (22’ e 49’) e Di Michele (45’ e 56’), poi gli inutili gol di Bojan e Lamela che però non alleviano la delusione per un gruppo troppo discontinuo per volare.

Chi invece vola in una zona più tranquilla della classifica è il Chievo, vittorioso 3-2 sul Catania. Bradley e doppio Pellissier per i veronesi, autorete di Andreolli e Almiron per i siciliani che non hanno approfittato dei passi falsi delle altre squadre a ridosso dell’Europa. Gran colpo del Siena (2-1 a Bergamo) che ringrazia la rete in pieno recupero di Destro e scavalca gli orobici. Espulsi in un convulso finale i due tecnici Colantuono e Sannino. Piccoli passi avanti per il Bologna (0-0 a Cesena) e per il Genoa (1-1 a Novara con il vantaggio ligure di M. Rossi e il pari di Mascara) ma dei due team rossoblù era forse lecito attendersi un risultato diverso contro due squadre praticamente condannate alla serie B.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply