Sport News – SportH24 » Tennis » Tennis Wimbledon: già tre azzurre al terzo turno

Tennis Wimbledon: già tre azzurre al terzo turno

by admin on giovedì, giugno 28th, 2012

Se nel settore maschile l’erba si è fermata sullo stomaco dei tennisti di casa nostra, le ragazze (ma non è una novità) ci stanno regalando qualche soddisfazione in più e stanno conducendo un torneo di Wimbledon davvero positivo.

La prima a guadagnare un posto nel terzo turno è stata la sorpresa Camila Giorgi: oltre che bella (somiglia un po’ alla Sharapova), la giovane di Macerata si sta dimostrando anche forte e, dopo aver superato le qualificazioni e aver sconfitto all’esordio niente meno che Flavia Pennetta, si è confermata anche in un match difficile soprattutto sul piano psicologico, contro la georgiana Tatishvili; un incontro abbordabile ma pur sempre contro una giocatrice classificata meglio di lei, che la Giorgi ha condotto con autorità imponendosi senza discussioni per 6-3 6-1. Ora potrebbe toccarle la russa Petrova, se batterà l’ungherese Babos, ma la sua campagna di Wimbledon è già straordinaria così.

Oggi sono entrate di slancio nel terzo turno anche Sara Errani, testa di serie numero 10, e la sua compagna di doppio Roberta Vinci, numero 21 del tabellone. La Errani, dopo la finale al Roland Garros, sta continuando la sua stagione super ed ha travolto con un duplice 6-1 la britannica Keothavong. Una vittoria senza discussioni per la piccola ma grintosa romagnola che si trova nella zona di tabellone di Serena Williams e che, al prossimo turno, potrebbe affrontare la kazaka Shvedova che deve vedersela con l’olandese Bertens.

Nessun problema nemmeno per Roberta Vinci che ha piegato 6-3 6-4 la neozelandese Erakovic; la tarantina, sicuramente la tennista italiana più adatta alla superficie erbosa, attende ora la vincente del match tra la croata Lucic e la francese Batoli, finalista qualche anno fa sui campi dell’All England Club.

Più tardi toccherà a Francesca Schiavone scendere in campo per portare a quattro le azzurre qualificate; il match con la qualificata ceca Pliskova non sembra impossibile, a patto di non concedersi le pause viste contro la britannica Robson all’esordio.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply