Sport News – SportH24 » Atletica » Tragedia a Duesseldorf: giudice di gara ucciso da un giavellotto

Tragedia a Duesseldorf: giudice di gara ucciso da un giavellotto

by admin on lunedì, agosto 27th, 2012

Qualche volta abbiamo sorriso, magari guardando un film di Fantozzi, per le disavventure che capitano in alcuni sport. Un ‘classico’ del genere è il lancio del giavellotto nell’atletica leggera, una disciplina antichissima ma che continua ad emozionare con quell’attrezzo che vola altissimo nel cielo atterrando oltre 80 metri più lontano. Qualche volta, come nei filmati comici, il giavellotto colpisce un giudice disattento e la situazione diventa pretesto per una risata: non è andata così invece a Duesseldorf, in Germania, dove si stava svolgendo un meeting giovanile di atletica leggera.

Un giudice di 75 anni, forse calcolando male la traiettoria, si è mosso in direzione del punto di atterraggio del giavellotto per procedere alla misurazione ma l’attrezzo lo ha colpito in pieno e la sfortuna ci ha messo lo zampino; l’uomo, infatti, si è ritrovato trafitto alla giugulare ed ha subito iniziato a perdere molto sangue. I soccorsi sono stati immediati e altrettanto veloce è stato il trasporto in ospedale, dove però non c’è stato niente da fare. Il giudice ferito a morte è infatti deceduto per il comprensibile shock di tutti gli fortunati protagonisti della vicenda, costretti a ricorrere all’aiuto di uno psicologo.

Era andata decisamente meglio cinque anni fa al saltatore in lungo francese Salim Sdiri, colpito ad un fianco dal giavellotto scagliato dal finlandese Pitkamaki ma senza gravi conseguenze.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply