Sport News – SportH24 » Volley » Un altro figlio e un lavoro per la vedova di Vigor Bovolenta

Un altro figlio e un lavoro per la vedova di Vigor Bovolenta

by admin on martedì, maggio 8th, 2012

Una vita che finisce ed una che inizierà. Un incredibile evento, lietissimo, per una famiglia toccata recentemente da una tragedia che ha sconvolto tutto il mondo dello sport, in particolare della pallavolo.

Federica Lisi, vedova di Vigor Bovolenta scomparso tragicamente il 24 marzo scorso mentre stava giocando una gara di serie B2, ha infatti reso noto di aspettare un bambino e di essere quindi in attesa di diventare mamma per la quinta volta.

“Sto uscendo adesso dalla dodicesima settimana di gravidanza – ha raccontato al Resto del Carlino -. Spero con tutto il cuore che sia un maschio, anche se è ancora presto per saperlo. Ma non lo chiamerò Vigor, come mi hanno già chiesto in tanti. Perché Vigor era un altro, e vive già in ognuno dei suoi figli”.

Una cosa è certa: che sia maschio oppure femmina, il suo nome inizierà con la lettera ‘A’ come quelli di tutti gli altri figli. Il più grande si chiama infatti Alessandro ed ha quasi 8 anni, poi c’è Arianna (4 anni) e le due gemelle Aurora e Angelica di un anno e quattro mesi.

Il nome lo sceglierà Alessandro che qualche giorno fa, nel Bovo Day di Ravenna organizzato dalla Federazione per ricordare papà Vigor, ha anche esordito con la maglia azzurra nel match esibizione disputato tra la Nazionale e una selezione di ex compagni di squadra dello sfortunato campione. I vertici federali si sono dati molto da fare per sostenere Federica Lisi che dovrà crescere da sola i suoi cinque figli; anche lei ex pallavolista, è stata infatti assunta a tempo indeterminato per un incarico in Federazione e grazie a questo stipendio potrà cercare di ricostruire con più calma la propria vita.

“Avere un lavoro – ha commentato – è fondamentale per dare un futuro ai miei figli, ringrazio il presidente Carlo Magri e la Federazione per questo bellissimo gesto”.

Share on Facebook
Share on Twitter

Leave a Reply